Home Primo Piano Una New Virtus incerottata cede al Basket Mola

Una New Virtus incerottata cede al Basket Mola

Tanta la voglia di non arrendersi del sodalizio mesagnese, che si assicura le prestazioni del forte lettone Hazners

da Cosimo Saracino
0 commento 73 visite

“Piove sul bagnato […]” scriveva il poeta  Giovanni Pascoli nelle sue Prose per descrivere una situazione ben più seria e triste di una partita di pallacanestro. Resta questa però la sensazione imperante in casa New Virtus, che in settimana vede fermarsi ai box anche il capitano Gigi Risolo e registra un nuovo stop del play Crovace. La lista degli indisponibili si allunga dunque a 7 uomini di movimento (Renna, Risolo, Angelini, Budrys, Crovace, Tortorella e Taddeo). Pur registrando il recupero del giovane Bellanova alla sua seconda partita di fila dopo il rientro, i conti non tornano in casa New Virtus con i soli Gualano, Pellecchia, Ranitovic, Gallo, Bellanova ed i giovani Pennetta e Zullo pronti ad incrociare gli scudi con la fortissima formazione barese del Mola New Basket. Tanta la voglia di non arrendersi del sodalizio mesagnese, che nelle pochissime ore che precedono la gara riesce a compiere un ulteriore sforzo nell’assicurarsi le prestazioni del forte lettone Hazners. Si rinnova e rafforza nell’occasione la collaborazione con Talentsinaction che, vicina e sensibile alle difficoltà della nostra squadra, ha profuso un grande sforzo affinché l’atleta si unisse ai nuovi compagni in sole 24h.

Veniamo alla partita: Calisi, Dilascio, Brunetti, Didonna e Amigo sfidano alla palla a due i gialloblù Gualano, Pellecchia, Ranitovic, Gallo e Hazners. Sono Gallo e Ranitovic le basi su cui poggia la nostra resistenza alle ondate di Mola, concentrata e volitiva nel serrare le fila e ripartire velocemente in contropiede. A metà del primo quarto è già tempo di primo allungo dei padroni di casa sul 12-6: coach Romano mischia le carte, sostituendo uno spento Gualano con Bellanova, senza produrre gli effetti sperati; il parziale si allarga al 15-6, quando dopo ben 2 minuti di astinenza, la New Virtus muove la retina dalla linea della carità con Gallo, che segnerà tra l’altro solo uno dei due liberi a disposizione. Mola non si scompone e continua a colpire dall’arco con Didonna, Stimolo e Preite chiudendo il parziale su un laconico 30-14. Lo staff tecnico mesagnese agita e scuote gli animi, nel secondo quarto il duo Hazners-Ranitovic comincia ad entrare in sintonia mettendo a referto 14 punti in due sui 20 totali segnati dalla squadra nel secondo parziale (saranno 41 su 68 a fine gara). Nonostante le ampie rotazioni ed i tanti uomini a referto, Mola non molla la presa sull’avversario, amministra ma non riesce a prendere il largo come vorrebbe. Il secondo quarto si chiude in svantaggio di 12 lunghezze.

Il terzo tempino vede Mesagne nello stoico tentativo di amministrare le proprie forze, contro un avversario che a tratti sembra giocare col pilota automatico tante sono le stagioni passate assieme ad allacciarsi le stringhe sullo stesso parquet: contrariamente alla recente storia, Mesagne non crolla al rientro dal riposo lungo. Non riesce mai ad impensierire Mola, ma non sprofonda sulle proprie percentuali. Il divario resta immutato sul 62-48 di fine terzo quarto. Stessa storia nell’ultimo parziale che consegna la gloria di giornata alla fortissima formazione barese, ma la sensazione agli ospiti che la squadra nelle difficoltà stia riuscendo a covare la fiamma di rabbia e rivalsa che ha permesso di non sprofondare nel punteggio come successo con Lucera e Molfetta.

Stretti con fiducia, attendiamo tra le mura amiche l’Adria Bari di coach Cazzorla e del bomber Callara.

Alessio Aresta

SERIE C GOLD – 4° GIORNATA: MOLA NEW BASKET 82 – 68 NEW VIRTUS MESAGNE

Mola New Basket: Stimolo 5, Di Diomede 10, Didonna 4, Amigo 16, Dilascio 11, Preite 10, Brunetti 13, Calisi 11, Lepore Dario, Lepore Daniele, Pinto 2, Ardito n.e.

New Virtus Mesagne: Bellanova 2, Gualano 5, Pellecchia 8, Ranitovic 26, Risolo n.e., Hazners 15, Crovace n.e., Pennetta n.e., Gallo 12, Zullo.

Alessio Aresta.

 

spazio

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND