Un ricordo di Emilio Profilo conosciuto come “Migliu llarcioni”

Riceviamo e pubblichiamo: Il 14 settembre di dieci anni fa veniva a mancare Emilio Profilo, da tutti conosciuto come “Migliu llarcioni”, uno degli ultimi necrofori comunali che una volta in pensione ha svolto il servizio di sacrestano della chiesa madre. Molti a Mesagne hanno di lui un ricordo affettuoso e numerosi sono gli aneddoti che di lui si raccontano. Basso di statura ma con una grande personalità, dal carattere forte e dai modi amichevoli, la sua voce profonda rimbombava nella chiesa madre negli anni in cui, al fianco di don Angelo, ne era il sacrestano. Ogni mattina con la sua bianchina quasi sfrecciava per andare ad aprire la chiesa, per stare lì e renderla più bella ed accogliente. Il suo era un servizio svolto per e con amore e dedizione, in maniera silenziosa e attenta. Allo stesso modo aveva lavorato nel cimitero: ogni via, ogni loculo, ogni defunto ivi sepolto era da lui conosciuto. In molti ricordano la sua intraprendenza e la sua vivacità nel lavorare insieme ai suoi colleghi.

Ma prima di tutto, Emilio era marito di Coca, padre di quattro figli, Luigi, Carmelina, Anna e Antonella, e nonno di ben nove nipoti. Nonostante le tante difficoltà, non faceva mai mancare l’essenziale a casa ed era desideroso che in essa regnassero la gioia e l’unità. Amava la sua famiglia e con l’esempio e le parole ha trasmesso a figli e nipoti la cura e l’amore nel fare le cose. Oggi lo ricordiamo con affetto, grati per la sua dedizione esemplare, di cui è erede chi lo ha conosciuto. Martedì 14 settembre alle 18:30 sarà celebrata una Santa Messa in suo suffragio presso la chiesa madre.

administrator

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *