Home Attualità Un progetto di agricoltura 4.0 nelle sedi dell’Istituto “Epifanio Ferdinando”

Un progetto di agricoltura 4.0 nelle sedi dell’Istituto “Epifanio Ferdinando”

da Cosimo Saracino
0 commento 82 visite

L’Istituto “Epifanio Ferdinando” investe nell’agricoltura 4.0 con un progetto finanziato dal PON-FESR REACT EU per la realizzazione di ambienti e laboratori per l’educazione e la formazione alla transizione ecologica. In tutte le sedi si stanno realizzando spazi didattici al cui interno verrà posizionata una “vertical farm” in idroponica dove coltivare piante alimentari, officinali e di potenziale uso medicale. Un progetto coordinato dal prof. Francesco D’Alonzo, docente di Scienze del Ferdinando, che coinvolgerà gli insegnamenti di Scienze Naturali, ma essenziali e determinanti quelli di Scienze Matematiche, Fisica ed Informatica.

“Ma potranno dare il loro prezioso apporto e contributo anche discipline di carattere umanistico – spiega il dirigente scolastico prof. Mario Palmisano Romano – per esempio studiando problematiche di ampio respiro quali la Emergenza Climatica, la fame nel modo, i problemi complessi legati allo sviluppo, al corretto uso delle diverse forme di energia ed alla loro distribuzione planetaria”. In questi giorni nella sede dell’indirizzo Scientifico (via Eschilo) si sta realizzando una serra di circa 50mq nel cui interno saranno posizionate una vertical farm in idroponica con diversi ripiani ed un’altra struttura in sacchi di fibra di cocco. La struttura sarà completata da impianto di fertirrigazione e sonde diverse che consentano il perfetto automatismo delle coltivazioni.

Nella vertical farm verranno inserite diverse coltivazioni e quindi l’impiego di fertilizzanti e sostanze nutritive specifiche. La coltivazione in idroponica sarà altamente computerizzata: tutti gli elementi assunti da sonde specifiche e quindi elaborati determineranno i diversi programmi di irrigazione, consentendo opportuna erogazione dell’acqua sia in termini temporali che quantitativi, consentendo la comparazione dei diversi effetti sulle diverse colture presenti. I diversi cicli d’irrigazione impostati potranno essere monitorati e controllati attraverso terminali sia in loco sia collegati via internet, permettendo così di effettuare le operazioni a distanza, ad esclusione del controllo così come previsto da Agricoltura 4.0.

Presso la sede dell’indirizzo Economico-Coreutico si provvederà alla posa in opera indoor di una vertical farm in idroponica, con caratteristiche identiche a quelle sopra descritte. Mentre nella struttura che ospita l’indirizzo Tecnologico (via Deledda, S. Pancrazio S.no) – ove è presente la sezione Meccanica e Meccatronica – si attiverà una vertical farm indoor, con caratteristiche identiche a quelle sopra descritte, ma con tutta la sensoristica attiva come previsto dal protocollo Agricoltura 4.0, vista la ricaduta didattica sugli alunni della sezione tecnologica.

spazio

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND