spazio

Un piccolo gesto che richiama tutti al rispetto delle cose comuni

Spontaneamente, senza che nessuno gli chiedesse nulla, come facevano e in alcuni casi fanno ancora i nostri concittadini, questo ragazzo di colore si è messo a pulire le chianche del marciapiede di via Federico II svevo. Prima ha sradicato le erbacce con un arnese in ferro e poi con la scopa ha spazzato la via. Un gesto semplice ma che richiama tutti al rispetto della cosa pubblica. Lui è uno di quei ragazzi ospitati dallo sprar a Mesagne e che ha il domicilio proprio in questa via centrale. Ad immortalarlo ci ha pensato Piero Pasimeni che ha in questo luogo ha una agenzia di viaggio. Pasimeni ha postato foto e video su Facebook scrivendo: “Sindaco Matarrelli Antonio come dobbiamo fare con tutti questi ragazzi di colore a Mesagne? Non solo lavorano regolarmente nei ristoranti Mesagnesi dei quali tanto ci vantiamo, ma se hanno una mezza giornata libera si mettono anche a fare lavori “A GRATIS” per il bene collettivo! Ha pulito mezza via Federico II Svevo, senza che nessuno lo chiedesse, tutta a mano sempre chinato con un piccolo arnese in ferro, anche difronte alle attività commerciali. Dopo ha anche raccolto tutto e ripulito per bene la strada. Riusciamo a darlo un riconoscimento a questo ragazzo? Anche per dimostrare che spesso chi è apparentemente diverso, è anche meglio di noi stessi, visto che io in oltre 12 anni mi sono sempre lamentato delle erbacce con tutte le amministrazioni ma non ho mai ripulito tutta la strada per gli altri”.

Related Articles

1 Comment

  • Simonetta Magrì , 3 Dicembre 2019 @ 5:14

    Complimenti a quest’ afro-italiano che ha pulito egregiamente i marciapiedi della via in questione: ci sono molti mesagnesi che, allo stesso modo, tengono pulito il loro uscio domestico e si spingono oltre , per togliere vetri rotti e quant’altro l’indecenza comune butta a terra, nei pressi di abitazioni sfitte o in vendita, i cui proprietari non vengono mai a pulire per svariati ed ovvi motivi!
    Mi chiedo se tra i tributi che noi mesagnesi paghiamo c’è il corrispondente servizio di pulizia delle strade da parte di speciali squadre di operatori ecologici, almeno una volta a settimana….Abito insieme alla mia famiglia nei pressi del centro storico e non ne ho mai visti di operatori pubblici addetti alla pulizia delle strade, ma ne vedo solo di privati chini a togliere erbacce, a spazzare cicche di sigarette, scontrini dei parcometri, lattine o peggio bottiglie di vetro rotte contro i muri delle nostre abitazioni, buste e ogni genere di plastica, carte di caramelle e pacchetti vuoti di sigarette, asfalto sbriciolato, raccogliendo tutto nei sacchetti dell’indifferenziato( e mettendo da parte ciò che si può distinguere e riciclare come le bottigliette di plastica o le lattine)!!!
    Ci sono molte cose da sistemare, abitudini sbagliate da cambiare ed un amministrazione comunale piu’ attenta ad erogare i servizi pagati dai cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *