UFFICIO RECLAMI – Una riflessione sull’appalto del canile da parte di Debora Dello Monaco

Riceviamo e pubblichiamo una lettera da parte di Debora Dello Monaco responsabile Anpav provincia di Brindisi: “Ho letto della notizia dell’assegnazione della gara d’appalto alla nuova ditta che gestirà il canile comunale di Mesagne. Innanzitutto leggendo un po’ a destra e sinistra ho constatato che questa ditta barese si occupa di verde e altre cose. Non so se hanno esperienza nell’ambito di gestione di un canile che non è per nulla semplice perché per stare a contatto con queste povere anime ci vuole davvero tanto cuore. Non so se magari qualche zio ci ha messo del suo affinché i nuovi vincitori dell’appalto arrivassero dalla lontana Bari. Ma è solo un mio pensiero e tale resta. Oltretutto spero davvero che questa nuova gestione possa portare novità positive per queste creature e non si continui a trattare quelle anime in maniera scellerata come ad esempio lavare i loro box anche l inverno con l acqua ghiacciata, o non farli sgambare quasi mai tenendoli sempre chiusi in quei box maledetti.

Ripeto ci vuole un cuore infinito per stare a contatto con loro e a mio modesto parere quasi tutti coloro che operano li dentro non hanno minimamente le basi per poter fare ciò. Per carità bisogna recuperare chi magari nella vita ha sbagliato ma io determinati soggetti li metterei a pulire le strade, le campagne dalla spazzatura e non certamente in un luogo così delicato. Aggiungo che non mi spiego come facciano ad esserci creature in condizioni pietose li dentro che andrebbero fatte uscire urgentemente e curate a dovere. Col fatto che ora il canile è sottoposto oramai da anni sotto sequestro noi abbiamo tentato più volte di entrarci ma vuoi per un motivo vuoi per un altro non è stato mai possibile. Quindi la mia speranza è quella che davvero qualcosa possa in brevissimo tempo cambiare al fine di rendere più dignitosa la vita di queste anime INNOCENTI recluse senza colpa li dentro.

Per concludere vorrei rispondere a due commenti di due persone che hanno scritto. Per prima alla signora che innanzitutto non ha capito nulla perché il canile ad oggi è sotto sequestro ancora e quindi nessun cane se non per cause particolari può entrare. Tanto meno ne adesso ne mai entreranno i cani che lei dice che stanno in CONTRADA FAVALOGNA e di cui l’amministrazione ne è al corrente. Chiunque si togliesse dalla testa che i cani sul territorio che non danno fastidio a nessuno verranno mai accalappiati sol perché qualcuno è indifferente a queste anime o gli danno fastidio perché non sopportano i cani per natura. Che nessuno si azzardi a fare una cosa del genere altrimenti poi vediamo chi la spunterà. Abbiamo i mezzi per farlo.

Poi rispondo a quella nullità che ha scritto MALEDETTI CANI perché chiaramente uno che scrive una cosa del genere e che quindi non ha un minimo di sensibilità verso queste creature meravigliose non può essere altro che una NULLITÀ. Ricordo a questo NULLA che il grado di civiltà di un paese si vede anche e soprattutto dal rispetto che si ha verso gli animali che a differenza di questa gente NULLA hanno molto ma molto da fargli imparare da loro, esseri dall’animo puro e innocente capaci di dare amore senza pretendere nulla in cambio sennò un po’ di pappa e una carezza. Ma chiaramente questi sono discorsi che non si possono fare ad esseri INUTILI come colui che ha fatto quel commento. Ho solo espresso alcuni miei pensieri solo per sottolineare che a queste creature senza voce…la daremo noi la voce necessaria per difenderli. Concludo confermando ciò che ho sempre detto…CANILI UGUALE MAFIA.

administrator

Related Articles

1 Comment

  • Volontaria in zona arancione , 6 Febbraio 2021 @ 0:56

    È grazie ad alcune “vontarie” se si è arrivati a questa situazione!

Comments are closed.