Home Primo Piano UFFICIO RECLAMI – Parco urbano Roberto Potì, serve un nuovo restyling

UFFICIO RECLAMI – Parco urbano Roberto Potì, serve un nuovo restyling

da Cosimo Saracino
0 commento 246 visite

Un gruppo di cittadini Mesagnesi, che ci tengono alla bellezza della loro città e senza nessuna vena polemica, ma con solo spirito costruttivo, segnalano alcune criticità presenti al parco urbano R. Potì e propongono delle soluzioni che si spera vengano recepite dagli organi competenti. A distanza di ben sei anni(!!!!!) dalla sua inaugurazione (primo maggio 2016), si sono succedute due amministrazioni, più o meno uguali dal punto di vista del colore politico, ma c’erano e ci sono ancora delle strutture presenti nel parco che ancora devono essere rese operative e messe in funzione e che purtroppo il tempo e l’incuria hanno reso obsolete (si spera con tutto il cuore di poterle recuperare e renderle attive), ve ne diciamo solo alcune perchè data la numerosità dei problemi, abbiano deciso di non annoiare chi ci legge enumerando problemi e soluzioni a puntate. Incominciamo dai più evidenti:

  1. Punto distribuzione acqua: mai attivato; le intenzioni, ma solo quelle, erano quelle di sostenere il consumo dell’acqua del rubinetto a scopo alimentare e consentire l’approvvigionamento di acqua di rete, a “chilometro zero“ naturale o gasata a temperatura ambiente o Si calcola che un normale attingimento di circa 4000 litri di acqua al giorno, permetta un risparmio di circa un milione di bottiglie di plastica all’anno. Fate voi un po’ i conti, quanta plastica avremmo potuto risparmiare.
  2. E’ predisposta una colonnina per la ricarica di auto elettrica (in forte ascesa di vendite) e in un periodo che si parla molto di transizione ecologica, di abbattimento delle emissioni di Co2 e via discorrendo, ma mai messa in funzione
  3. Un campo di bocce che non è stato mai utilizzato e come si vede dalle foto si trova in questo stato pietoso
  4. Campo di calcetto che va ristrutturato e potenziato

Ricordiamo a tutti noi, ma soprattutto ai politici, che questo parco, che dovrebbe essere il fiore all’occhiello non solo della nostra cittadina, ma di tutto il circondario è costato un bel po’ di soldini alla comunità. Questa è la prima puntata, nelle prossime vi metteremo al corrente di altri problemi e delle possibili soluzioni che questi cittadini che sono innamorati della propria città nella sua interezza, e non solo del centro storico, propongono e che si spera vengano recepite da chi di dovere. Un numeroso gruppo di cittadini innamorati della umana meraviglia di Mesagne, di tutta Mesagne.

banner distante
fabrizio

spazio

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND