Home Dal Territorio Torre Santa Susanna, le iniziative per la Giornata mondiale del Rifugiato

Torre Santa Susanna, le iniziative per la Giornata mondiale del Rifugiato

da Cosimo Saracino
0 commento 87 visite

“Together with refugees“ è la campagna che quest’anno l’agenzia ONU per i rifugiati ha lanciato per celebrare la 21° edizione della giornata del rifugiato: insieme quindi, con i rifugiati!E proprio insieme, le cooperative “Alveando” e ” Il Melograno” il 15 luglio proporranno, presso il centro Auser di Torre Santa Susanna, un evento teatrale, musicale e gastronomico in cui i ragazzi migranti, veri protagonisti della serata, realizzeranno uno spazio multietnico in cui le loro storie, i loro cibi e le loro musiche costituiranno il pretesto per un incontro e dialogo tra culture.

La serata avrà inizio alle ore 20:30, si aprirà con lo spettacolo teatrale “Storie di un immigrato” che coinvolgerà i beneficiari del SAI MSNA “Teranga-Ghty-Teranga2.0” e proseguirà con l’aperitivo multietnico “Arcobaleno di sapori” in cui i beneficiari del SAI Ordinario “Sadaka” proporranno una speciale esperienza gastronomica.

Una serata evocativa dunque, ma allo stesso tempo un lavoro archeologico il cui scopo sarà di riportare alla luce i frammenti di una memoria sepolta. A guidare quest’operazione di recupero, un archeologo d’eccezione: Ismaele De Stradis, attore, speaker radiofonico, podcaster che, nelle vesti di narratore, proporrà “Storie di un immigrato”, un racconto dal sapore spesso ironico in cui le storie dei ragazzi riemergeranno come preziosi relitti. Accompagnato dalle melodie del maestro Angelo De Matteis, Ismaele ci guiderà in un viaggio catartico a tratti divertente, a tratti drammatico per ricomporre quelle numerose storie obliate in una memoria collettiva sempre più incapace di ricordare.

Un lavoro di ricostruzione storica che si rivela essere a tutti gli effetti, una decostruzione, poiché l’ironia, da sempre avvertimento del contrario, è l’espediente utilizzato per raccontare le tragedie che spesso si celano dietro alle storie dei migranti.

Ma la storia dell’uomo è anche un racconto di sapori e di musiche ed è per questo che i ragazzi allieteranno la serata preparando delle pietanze tipiche dei loro luoghi per catapultarci, attraverso un intreccio di gusti e profumi, in terre lontane e meravigliose. Perché in fondo il cibo è anche questo, uno stratagemma per viaggiare senza muoverci, un mezzo per sentirci accolti, un modo per sentirci a casa. Il tutto sarà accompagnato dal dj set “Enjoydiversity” una proposta di selezioni musicali dal mondo.

Nell’intento degli organizzatori vi è proprio l’impegno a ripartire dai piccoli racconti, dalle singole storie umane, dal cibo e dalla musica. Non per intrattenere uno stanco spettatore ma per meravigliarlo e, al contempo, per risvegliare in lui lo stupore che l’incontro con l’altro è in grado di suscitare ma, soprattutto, per immaginare insieme diversi possibili scenari, per ripensare insieme il presente. Insieme con i rifugiati!

Si ringrazia il Comune di Torre Santa Susanna, ente locale titolare di entrambi i progetti SAI, per il gratuito patrocinio e la disponibilità che dimostra ogni giorno nei confronti dei nostri beneficiari. Un grande ringraziamento anche al Centro Anziani AUSER di Torre Santa Susanna per l’ospitalità e l’accoglienza dimostrata. La partecipazione all’evento teatrale alla degustazione e al dj set saranno completamente gratuiti.

Siete tutti invitati!

banner distante
fabrizio

spazio

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND