Rischiano una imputazione per truffa i due delinquenti che questa mattina si sono presentati nell’ufficio postale di via Nino Bixio per chiedere un duplicato di una postamat non intestato a loro. E’ accaduto intorno alle 9.30 quando due uomini, un mesagnese e un calabrese, si sarebbero presentati allo sportello della succursale n. 1 delle Poste. All’impiegato i due avrebbero riferito di aver smarito la carta postamat e che l’urgenza di concludere un affare li avrebbe portati a chiedere un duplicato. L’mpiegato non si è fatto abbindolare, ha chiesto l’intervendo della direttrice che una volta controllate la vedicità delle dichiarazioni ha chiamato i Carabinieri. I Militari dell’Arma, che hanno la caserma a pochi passi, ci hanno messo poco per arrivare sul posto. Una volta all’interno dell’ufficio postale i due si sono dati alla fuga. Ma i carabinieri sono riusciti a fermarli seguendoli in zona. Finisce così una tentata truffa stile “Totò e Peppino”

ufficio postale