Home Primo Piano Taekwondo, Vito Dell’Aquila è Campione del Mondo

Taekwondo, Vito Dell’Aquila è Campione del Mondo

da Cosimo Saracino
0 commento 320 visite

Nell’ultima giornata di gare dei Mondiali di taekwondo 2022 di Guadalajara, in Messico, si è isto un azzurro salire sul podio: Vito Dell’Aquila è il nuovo Campione del Mondo nella categoria -58 kg maschile: una giornata perfetta per il Campione Olimpico in carica, un percorso netto dai sedicesimi di finale che lo ha condotto fino allo scontro decisivo contro il coreano Jun Jang, che ha visto prevalere l’azzurro (in rimonta) per 2-1.

Era la finale che tutti attendevano, con il #1 e il #2 del tabellone l’uno di fronte all’altro, e come era lecito attendersi i due non si sono affatto risparmiati: basti pensare che dopo appena 10 secondi dall’inizio del primo round il punteggio recitava già 2-2, con entrambi gli atleti a segno con colpi precisi. L’azzurro ha saputo poi difendersi dai tentativi del coreano, che ha quasi sempre cercato il colpo in estensione alla testa, ma Dell’Aquila ha saputo ottimamente gestire la situazione andando poi a segno con i contrattacchi. Un costante sorpasso e controsorpasso tra i due ha caratterizzato gli ultimi cinque secondo del primo round, aggiudicato da Jang con il punteggio di 12-11 grazie a un colpo alla testa all’ultimo secondo (con Dell’Aquila che conduceva per 9-11).

Nel secondo round l’azzurro ha saputo reagire alla beffa subita poco prima, partendo all’attacco e portandosi subito sul 6-0: un inizio perfetto per Dell’Aquila, che ha poi solo dovuto gestire il margine guadagnato e gli attacchi (sempre pericolosi) dell’avversario per poi tentare il contrattacco. 13-4 il punteggio finale del secondo round a favore dell’azzurro, il che ha portato allo svolgimento del terzo e decisivo round.

Vista l’elevata posta in gioco, i due inizialmente appaiono perlopiù contratti, sull’attenti per evitare di regalare colpi facili al rispettivo avversario. Un contemporaneo doppio colpo a segno da parte di entrambi sblocca il terzo round e da lì un prezioso susseguirsi di difesa e attacco ha permesso a Vito Dell’Aquila di incrementare sempre più il suo vantaggio ai danni di Jang, fino al 13-6 finale che gli consente di portare a casa una meritatissima medaglia d’oro nella categoria -58 kg maschile.

spazio

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND