Comunicato Stampa: “Amara sorpresa Pasquale lunedì 15 Aprile per gli Allievi Provinciali FIGC della SS. Annunziata Mesagne, in occasione del loro incontro di Campionato contro la CARONE ORIA. All’apertura dello Stadio A. Guarini alle ore 15 atleti, dirigenti delle due squadree arbitro hanno avuto la sorpresa di trovare entrambi gli spogliatoi, compreso quello del direttore di gara e il corridoio, in una penosa e imbarazzante situazione igienica. Se e’ pur vero che il ticket comunale sugli impianti sportivi e’ stato abolito lo scorso anno, dopo i giusti ed entusiastici festeggiamenti del Mesagne Calcio in occasione della sospirata salvezza, si sarebbe potuto  avvisare le societa’ rimanenti di provvedere alla pulizia dell’impianto in occasione dei loro impegni successivi. Non avendo evaso tale direttiva, immaginiamo la meschina figura fatta nei confronti delle societa’ ospitate. Stesso copione e’ stato ripetuto il giorno dopo sempre  con l’Annunziata protagonista in occasione dell’incontro federale Annunziata-Nitor Brindisi valida per il Campionato Provinciale Esordienti. Resta alla fine, oltre al rimpianto di non essere stati all’altezza della situazione, anche il rammarico per la Societa’ mesagnese per essere stata confinata, in un recente passato, in una gogna mediatica per inadempienze economiche in via di risoluzione”.

Nota del Direttore: E’ una guerra tra poveri che speriamo giunga al termine. Troppo spesso riceviamo lamentele per la pulizia degli spogliatoi dello stadio e per altre incongruenze sullo Stadio A. Guarini. Prima una società, poi l’altra e così fino a diventare noiosi. E’ arrivato il momento di mettere un punto definitivo. La prossima amministrazione comunale ha l’obbligo di verificare con attenzione la questione del contratto sottoscritto tra Mesagne Calcio e Comune affinchè doveri e diritti siano chiari a tutti. Ognuno ha le sue ragioni, ma darsi addosso a vicenda è proprio sbagliato.

rosanna
rosanna
sintonia