Spaccata nella notte appena trascorsa ai danni di un negozio del centro storico. Scatta l’allarme, ignoti hanno lanciato un’auto del tipo Panda contro la vetrina dell’esercizio commerciale e hanno portato via numerosi capi d’abbigliamento di varie marche. Abbandonata la Panda, sono fuggiti facendo perdere le tracce. La Polizia di Stato brindisina è impegnata nella ricostruzione dell’evento delittuoso e nelle indagini conseguenti per l’individuazione dei responsabili.

A distanza di poche ore dal fatto, gli operatori dell’Unità Falchi della Squadra Mobile, agendo unitamente ai colleghi dell’Antirapina e delle Sezioni Antidroga e di Contrasto al Crimine Diffuso, in un casolare in apparente stato di abbandono sulla Litoranea Salentina a sud di Brindisi, riuscivano a rinvenire un fucile calibro 12 con serbatoio rifornito di cartucce, una pistola a salve del tipo scacciacani e alcune grandi buste in cellophane colme di capi di abbigliamento che recavano ancora le targhette di produzione e i prezzi di vendita al dettaglio.

Gli indumenti di una delle buste rinvenute risultavano poi essere quelli asportati in nottata presso il negozio brindisino. I capi di abbigliamento rimanenti erano invece quelli asportati, nel corso della stessa notte, in un esercizio commerciale di San Pietro Vernotico che aveva subito la stessa sorte di quello del Capoluogo. Dopo i necessari approfondimenti e di concerto con il P.M. di turno della locale Procura della Repubblica che coordina le indagini sugli eventi delittuosi anzidetti, i capi di vestiario rinvenuti, previo riconoscimento dei medesimi, venivano restituiti ai lettimi aventi diritto. Sul materiale balistico sequestrato e repertato dalla Polizia Scientifica saranno effettuati i necessari accertamenti tecnici.

rosanna
rosanna
ferraro
rosanna