Soumaila Diawara con il suo libro “Le cicatrici del porto sicuro” incontra il Ferdinando di Mesagne

Il 10 dicembre alle ore 11 Soumaila Diawara incontra le studentesse e gli studenti delle classi quarte e quinte del Liceo Scientifico di Mesagne presso l’auditorium della scuola in via Eschilo. L’appuntamento è organizzato da Mesagne Bene Comune, in collaborazione con l’Ambito Territoriale Sociale n.4 di Mesagne, il Salento Fun Park, l’Arci Brindisi e l’Istituto Epifanio Ferdinando di Mesagne.

Dopo il saluto del dirigente scolastico, ing. Mario Palmisano Romano, introdurrà l’autore il prof. Salvatore Lezzi. Dialogano con l’autore Brunilda Tahirillari di Mesagne Bene Comune e il dott. Antonio Calabrese, Presidente dell’Ambito Territoriale n.4.

Il libro “Le cicatrici del porto sicuro” rappresenta una preziosa testimonianza diretta di ciò che affrontano i migranti per raggiungere “il porto sicuro”. Diawara mostra foto e interviste raccolte di nascosto nei lager libici rischiando la vita. Un’occasione per conoscere, confrontarsi e ascoltare chi ha da raccontare storie che accomunano migliaia di esseri umani.

L’iniziativa rientra tra le attività della scuola che su questo tema, con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Mesagne, ha inaugurato a fine ottobre una mostra permanente del fotoreporter Marcello Carrozzo dal titolo “Itaca sempre”, che sta riscuotendo enorme consenso di pubblico, che immortala le atrocità, le sofferenze, la disperazione di quanti sono costretti a fuggire da luoghi di guerra e dolore e ad intraprendere rotte, altrettanto dolorose, verso la speranza.

banner distante
banner unibed

administrator

Related Articles