COMUNICATO STAMPA NEW VIRTUS: Il derby va agli ospiti che forti di un miglior approccio alla gara, riescono a portare a casa i due punti della vittoria con soli 40 punti a referto, tutti realizzati dal quintetto di partenza. Solo 37 punti per i gialloblu di coach Camassa, minimo stagionale causa peggiore del campionato. Non è stata una bella gara dal punto di vista tecnico. Molti gli errori tra i virtussini. Nonostante la buona partenza del primo quarto, la squadra del presidente Guarini, si è spenta lentamente incapace di trovare nei restanti trenta minuti il decisivo cambio di passo di ritmo, a cui eravamo abituati. Bene l’ex di turno, Sergio Rubino il quale soprattutto nel primo quarto ha sfoderato un bel po’ del suo repertorio. Purtroppo per i gialloblu, i 7 punti di vantaggio registrati a metà primo quarto sono stati un fuoco di paglia. Il primo quarto si è concluso per 16-14. Successivamente è mancato l’ardore agonistico che hanno mostrato gli ospiti. Questi hanno giocato spesso sul filo dei 24 secondi, più volte non concludendo l’azione, ma hanno avuto la capacità di capitalizzare il poco costruito e di gestire il vantaggio fino alla fine. Nonostante la sconfitta i gialloblu hanno molto da recriminare, dai tanti tiri liberi sbagliati, ai tanti possessi sprecati per mancanza di coraggio e di idee fino alle zero triple realizzate, la cui ultima avrebbe potuto trascinare la gara ai supplementari. Sabato ad Alezio, la New Virtus avrà il primo match point salvezza. La vittoria contro i leccesi, per effetto del vantaggio nel scontri diretti, qualificherebbe i gialloblu al girone play-off che di fatto garantirebbe la salvezza anticipata con quattro giornate di anticipo.

Messaggio politico a pagamento