Comunicato Stampa: “Ancora tentennamenti sulla realizzazione del progetto per il rifacimento delle strade alla luce della delibera di Giunta Comunale n. 372 del 10.12.2015 con la quale veniva approvato il progetto generale per la manutenzione straordinaria di varie vie dell’abitato, per un importo complessivo di € 3.000.000,00 da finanziare mediante accensione di mutuo presso la Cassa Depositi e Prestiti. Tale somma è stata poi stralciata e spacchettata in somme di intervento pari ad € 1.000.000,00, in ulteriori due stralci da € 500.000,00 ognuno, con cui sono stati realizzati alcuni interventi sul territorio.

Mentre il terzo stralcio quello più consistente, prevede l’assegnazione per € 1.000.000,00, per la sistemazione del manto stradale su alcune arterie ritenute prioritarie dal progetto originario, con fase lavorative che prevedono la scarifica e la bitumazione con bynder e tappetino e in alcuni casi la ricostruzione dei marciapiedi con rampe per disabili e delle zanelle, l’ottimizzazione del deflusso delle acque meteoriche mediante l’implementazione di griglie di recapito di fognatura pluviale. Residuerebbe a questo punto un ulteriore milione di euro per l’esecuzione del quarto stralcio. L’individuazione delle strade interessate dal terzo stralcio sono 61 distribuite su tutto il territorio cittadino dalla periferia fino al centro, in tutte le direzioni.

Oggi 16 maggio 2019 non solo nulla è stato fatto ma, circostanza ancora più assurda è che il Comune di Mesagne in data 04/02/2019 assegnava, con determina n. 238, alla Ditta Franco srl della provincia di Lecce l’appalto per l’esecuzione dei lavori, senza poi darne seguito. A chi compete dare esecuzione all’appalto aggiudicato? Chi è il Funzionario Responsabile alla predisposizione del contratto e alla sua esecuzione?

Domande queste che, non trovano alcuna risposta, eppure Mesagne merita sicuramente meno buche, merita meno allagamenti, ed un intervento in tal senso comporterebbe un’altra importante conseguenza, quella della riduzione del contenzioso legato proprio alla situazione disastrosa delle nostre strade. Non sarebbe stato più semplice fare quello per cui i soldi sono stati richiesti? E allora mi chiedo quale intoppo ha prodotto l’inattività della passata Amministrazione, che pur avendo le risorse non ha provveduto a fare? E allora Mesagne merita un’Amministrazione che sia attenta ai bisogni senza creare illusioni al solo scopo di ottenere il famoso “posto al comune”

rosanna
rosanna
rosanna
ferraro