Domenica 2 u.s., alle ore 18.30, presso il Teatro Comunale di Mesagne (BR), sipario sulla manifestazione conclusiva della sessione Inediti del concorso letterario nazionale organizzato dalla Associazione Culturale Solidea (1 Utopia).
L’annuale appuntamento invernale con poesia e letteratura contemporanee, a suo tempo ideato da Enzo Dipietrangelo patrocinato sin dal suo nascere dall’Amministrazione Comunale e sostenuto anche da un libero contributo privato, si è concretizzato con la presentazione e la premiazione dei Vincitori della XVI edizione, già invitati ed ospitati nella cittadina.
Applauditi sul palco, hanno offerto un assaggio delle loro opere, i poeti Giuseppe Barba (Gallipoli LE), Primo premio con la lirica Mare; Maria Pia Romano (Gallipoli – Lecce), seconda con il componimento A Lorenzo, e Alba Contino (Squinzano – Lecce), Menzione straordinaria per Prezioso scrigno.
Per la Narrativa sono stati premiati Domenico Pagliara (Mesagne), Primo classificato per il racconto breve Com’è bella la natura; Gabriele Andreani (Pesaro) per Le ricordo qualcuno, signore?, Angela Chiara Mancino (Sava – Taranto) per Il baluardo irrinunciabile della bellezza.
Nella Sezione Teatro, Primo premio la regista Stefania De Ruvo, di Ancona, per il testo Barbone!, seguita da Guglielmo Mariani (Roma) per Il Generale Lordi, e, con menzione “Versatilità Letteraria”, da Marcello Signorini (Senigallia – Ancona).
Le sezioni dedicate alla fascia Giovani hanno visto vincitori: Federico Lenzi (Mesagne BR), studente presso l’IISS “E. Majorana” di Brindisi, Primo premio Poesia con Le donne più belle del mondo, seguito da Emma Grilli (Colli al Metauro PU), con Una ragazza nuda, mentre a Rita Minco (Cava de’ Tirreni – Salerno), è andato attribuito il Primo premio Narrativa per il racconto Non abbiamo armi.
Su elaborati rigorosamente anonimi, hanno operato in Giuria, distribuiti in gruppi autonomi e riservati: per la Sezione Poesia, la prof.ssa Maria Giovanna Caforio (Mesagne), docente Liceo Sc.co Mesagne, il prof. Ferdinando Parlati (Latiano), docente Liceo Francavilla F.na, il dott. Giovanni Galeone (Mesagne), operatore culturale e vicepresidente Associazione Di Vittorio, Rita Greco (Mesagne), poetessa ed attrice, il prof. Damiano Poci (Mesagne), docente emerito; per la Sezione Narrativa, Laura Ficco (Cagliari), poetessa e scrittrice, la prof.ssa Antonella Liaci, (S. Pietro V.), docente presso l’Istituto Nautico ed Aeronautico “Carnaro” di Brindisi, con studenti, la prof.ssa Marcella Diviggiano (Mesagne), docente, il prof. Adriano Pettograsso, (Mesagne BR), docente emerito, la d.ssa Veronica Pesari (Brindisi), psicologa e scrittrice; per la Sezione Teatro, il prof. Giuseppe Bonifacino, docente presso l’Università di Bari, la prof.ssa Anna Messina, docente e Dirigente Scol. Di Siracusa, la d.ssa Rita Caforio (Latiano BR), già Direttore della Biblioteca Comunale, Liliana Putino (Racale – Lecce), attrice, regista teatrale, e Maurizio Ciccolella (Brindisi), attore, regista teatrale, fondatore e direttore della Scuola d’Arte Drammatica “Talìa”. Gli stessi autori, con l’attrice Rita Greco e con Carmine Serio, hanno dato lettura dei componimenti e di brani dei racconti risultati primi classificati.
La manifestazione, condotta da Marina Poci e Flavio Dipietrangelo, è stata animata da interventi canoro-musicali a cura di Marcella Diviggiano, soprano, accompagnata dal M° Mariella Cavaliere al violino e Federico Dell’Olivo al pianoforte.
Presentata nella circostanza l’Antologia del Premio Letterario, con le opere vincitrici delle ultime tre edizioni 2015-2016-2017, curata del dott. Arturo Bernava, di Chieti, scrittore e direttore responsabile della casa editrice ILVIANDANTE (Chieti), già vincitore del 1°premio per la Narrativa edita nello stesso Città di Mesagne.
Presenti all’evento molti dei Concorrenti che, pur non vincitori, sono stati pubblicamente salutati ed omaggiati.
Di pari passo bandita la nuova edizione, la XVII, con l’introduzione della novità Prova d’Attore, mentre sono al lavoro le Giurie dell’edito, che avranno conclusione per la stagione estiva.
Fra i Collaboratori sul palco, le studentesse Francesca Farina e Ludovica Mola (Liceo Sc.co – Mesagne).