Mesagne, un altro passo verso la tutela dei diritti delle persone con disabilità

La commissione Pari Opportunità, Politiche di Genere e Diritti Civili del Comune di Mesagne esprime apprezzamento a tutto il consiglio comunale per aver approvato all’unanimità, nella seduta del 31 Maggio u.s., la proposta di istituire la figura del “Garante della persona con disabilità” che insieme all’attivazione del Peba (Piano eliminazione barriere architettoniche), rientra tra gli obiettivi prefissati all’interno delle linee programmatiche presentate dal sindaco Toni Matarrelli nell’agosto 2019.

La figura del Garante per le disabilità – precisa il Consulente per le politiche della disabilità Antonio Calabrese – potrà farsi promotore di iniziative tese ad istituire tavoli tecnici con altri garanti di altre città pugliesi, oltre che con l’ufficio del Garante regionale, al fine di costruire una rete virtuosa che possa meglio interagire con gli organi istituzionali regionali e nazionali per ciò che riguarda le problematiche relative alle persone con disabilità. E questo rappresenta una novità storica per il nostro territorio.”

Come è noto, a partire dalla legge n° 104 del 5 febbraio 1992, n.104 in Italia, di fatto si è aperta una nuova prospettiva di riferimento giuridico, culturale e politico nel panorama della tutela dei diritti delle persone con disabilità, passando dall’individuazione della menomazione come condizione per avere assistenza e cura alla “piena ed effettiva partecipazione alla società” delle persone con disabilità, sulla base dell’uguaglianza sostanziale con gli altri. “Concetto che – specifica il vice presidente di Commissione Valentina Begaj – a seguito della ratifica della convenzione sui diritti delle persone con disabilità dell’ONU del 2009, si è arricchito della necessità di garantire a tutti l’accessibilità universale.”

L’accettazione della proposta, già precedentemente votata e supportata dalla Commissione Pari Opportunità – afferma il presidente di Commissione Anna Rita Pinto -​ è un’ulteriore conferma di sensibilità e impegno a tutela delle persone diversamente abili posto in essere da tutta l’amministrazione comunale ed in particolare dal Consulente per le politiche della disabilità Antonio Calabrese. Quello che come Commissione auspichiamo che accada è di poter lavorare in modo sinergico insieme all’amministrazione per continuare a promuovere sul territorio politiche di sensibilizzazione, inclusione e integrazione.”

administrator

Related Articles