Home Cultura Mesagne fa festa per la sua Protettrice la Madonna del Carmine – di Padre Angelo Muri

Mesagne fa festa per la sua Protettrice la Madonna del Carmine – di Padre Angelo Muri

da Cosimo Saracino
Pubblicato Ultimo aggiornamento: 0 commento 180 visite

Come si prepara la nostra Mesagne ad accogliere Maria nel cuore della città nei giorni di festa? Come sta vivendo la nostra Italia la sua storia fra tutte le difficoltà che quotidianamente la assillano? …e il mondo intero? La Madonna torna, e non solo a Mesagne, ad incontrare i suoi figli perché, guidati dall’eterna Parola, possano rialzarsi ed aiutare gli altri a tornare a sperare. “Abbi cura di lui; ciò che spenderai in più, te lo pagherò al mio ritorno” (Lc 10,35). Gesù veglia ancora sui nostri giorni, su quelli della Chiesa, fatta sì da uomini ma guidata dallo Spirito Santo. Ciò che oggi addolora la Vergine Madre è la durezza dei nostri cuori: “Non io mando in rovina Israele, ma piuttosto tu e la tua casa, perché avete abbandonato i comandi del Signore e tu hai seguito i Baal. Perciò fa radunare tutto Israele presso di me sul monte Carmelo. Elia si accostò a tutto il popolo e disse: «Fino a quando salterete da una parte all’altra? Se il Signore è Dio, seguitelo! Se invece lo è Baal, seguite lui!»” (1Re 18,18-19.21).

Questo è il messaggio che la Madonna torna ad affidare ad ognuno di noi, noi che critichiamo le cose che non vanno bene a Mesagne, in Italia, nel mondo ma poi abbiamo il cuore lontano da Cristo e sordo agli insegnamenti del Vangelo. Dobbiamo riscoprire la responsabilità di essere Chiesa nel mondo, secondo l’espressione tanto cara a Papa Pio XII, e la consapevolezza che dove poggiano i piedi del cristiano, lì c’è la Chiesa! Papa Francesco, ogni giorno, ci richiama alla coerenza della vita, all’equilibrio tra il vivere ed il credere, tra il credere ed il testimoniare. Dobbiamo stancarci di attendere il miracolo solo da Dio… Ricordiamo le parole che Gesù rivolse ai suoi apostoli davanti a tanta gente che non mangiava da tre giorni: “Voi stessi date loro da mangiare” (Mc 6,37). Gesù non rinuncia ad accompagnare l’uomo nella difficoltà del momento ma chiede ad ognuno la propria parte. L’uomo deve garantire il suo poco, Dio farà il resto!

La domenica in Piazza S. Pietro a Roma Papa Francesco raduna una moltitudine di gente proveniente da ogni parte del mondo. Riscalda i loro cuori con la forza del Vangelo, rinfranca l’anima, invita a scrivere nuove pagine di storia superando ogni forma di egoismo.

Cosa possiamo fare per spegnere i tanti focolai di guerra? Lavorare, pregare, creare scenari di pace e di comprensione tra di noi perché a partire dalla nostra Mesagne ritorni il sole della giustizia e l’angusto spazio dei tanti “mio” si trasformi in interesse e passione per il bene di tutti. La novità portata da Cristo, la vivacità e la bellezza del Vangelo va conosciuta con la mente, amata con il cuore, comunicata con la vita!

L’attenzione all’altro è una questione educativa che non può essere delegata né rinviata! Senza gli altri non c’è storia, non c’è conquista, non c’è famiglia perché non ci sono più fratelli, figli dello stesso Padre. È vero, tanti problemi sociali dipendono dalle scelte dei nostri governanti che non sempre incontrano la vita reale delle persone, ma questo non deve autorizzarci a compiere coscientemente altre scelte sbagliate e, soprattutto, ad arrivare al disimpegno che impoverisce non solo gli altri, ma anche noi stessi!

L’esempio della Vergine Maria, Madre nostra e protettrice dell’amata città di Mesagne, ci incoraggi a non rimandare più a domani quanto lo Spirito di Dio sta chiedendo di compiere oggi. Prima di accogliere la Madonna del Carmine nel cuore della città, lasciamo che entri nel cuore di ognuno di noi perché lo riempia di gioia e possa così far festa. Con Maria ritroviamo la “perla perduta”, quella vita ricca di senso, fedele al Vangelo!

banner distante
fabrizio

spazio

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND