Mesagne dice no all’inquinamento da plastica

Si comincia dalle scuole: l’obiettivo è quello di sensibilizzare i più giovani a ridurre l’uso di oggetti di plastica monouso. Nei prossimi giorni, il sindaco Toni Matarrelli e l’assessore Maria Teresa Saracino distribuiranno – agli alunni delle elementari e ai ragazzi delle medie – delle borracce in alluminio che sostituiranno le bottigliette di plastica; così faranno anche per i dipendenti comunali. Su iniziativa del presidente del Consiglio comunale, Omar Ture, le stesse verranno consegnate ai consiglieri comunali, in occasione della prima convocazione utile della massima assise cittadina. Nel frattempo, il Comune ha provveduto all’acquisto di depuratori per la distribuzione di acqua potabile da installare negli istituti scolastici; la consegna è prevista per la fine del mese. In questo modo, le borracce potranno essere facilmente riempite dagli studenti. “Vogliamo imprimere un’accelerazione verso un modello di città più attenta ai problemi e alle esigenze ambientali. Possiamo farlo attraverso l’adozione di scelte coerenti, perseguendo obiettivi che vorremmo far diventare patrimonio di tutti”, così il sindaco Matarrelli introduce le iniziative promosse dal Comune in tema di tutela ambientale. Le azioni da adottare prevedono misure concrete e implicano impegni istituzionali da abbinare alla collaborazione dei cittadini, singoli e associati. “L’Assessorato all’Ecologia e Ambiente intende intraprendere un percorso che parte dall’Amministrazione, e dagli uffici comunali, e si allarga al territorio; l’obiettivo è quello di ridurre l’inquinamento, come prevede la direttiva europea che dal 2021 mette al bando la plastica per salvare la vita in mare e la catena alimentare umana”, ha commentato l’assessore Saracino. Per la campagna cittadina “plastic free”, “Apulia Diagnostic”, “Centro diagnostico Omega”, “Centro Studi medici Mardighian”, “Devicienti Ambiente” e “Puglia Service” hanno garantito l’acquisto dei contenitori provvisti di certificazione che ne attesta la qualità del materiale e la conformità all’uso previsto. Nei distributori di bevande collocati nelle sedi degli uffici comunali, su richiesta dell’ente, il materiale in plastica è stato sostituito da prodotti in materiale monouso biodegradabile e compostabile certificato. Lo stesso accorgimento sarà richiesto ai privati – commercianti, associazioni, enti – in occasione di feste e sagre patrocinate dal Comune e ai gestori del servizio di mensa scolastica. Quelli che si intendono compiere sono piccoli ma decisi passi verso una città più ecologica.

Related Articles