MESAGNE CONQUISTA TRE PUNTI CON L’HELLAS TARANTO

(di Mauro Pasimeni)- Sul neutro di Fragagnano il Mesagne conquista tre punti fondamentali per la propria classifica. Contro la formazione dell’Hellas Taranto, arriva la prima vittoria in trasferta, grazie ad un uno a zero che porta la firma di Mummolo, arrivato al suo quarto gol stagionale. Con questa vittoria il Mesagne sale a quota 12 punti in classifica, mettendosi ad un solo punto dalla zona play off. Eppure il Mesagne si presenta a questa partita con diverse assenze, soprattutto a centrocampo. Senza Morleo e Greco fermati dal giudice sportivo, in settimana si è aggiunto l’infortunio di Carlo Denisi, per un’infiammazione al menisco, ancora incerti i tempi di recupero i tempi di recupero.

In difesa fa il suo esordio dal primo minuto Hamadi Boualam, per il marocchino in odore di convocazione nella nazionale under 21 del suo paese, ha sfoderato contro la sua ex squadra una prestazione di altissimo livello, risultando tra i migliori in campo, garantendo quella sicurezza in difesa sia in fase di impostazione del gioco e sia in fase di uno contro uno contro gli avversari. Affianco al marocchino, mister Ribezzi fa scendere in campo il collaudato trio difensivo Del Prete Matteo, Angelè e Serio. Una nota positiva da segnalare, è che questa è la seconda partita che il Mesagne non subisce gol, a dimostrazione che gli uomini di mister Ribezzi, preferiscono rispondere sul campo alle varie critiche ricevute nelle partite precedenti. A centrocampo il mister gialloblù si affida all’esperienza di Nico Allegrini, ennesima prova fatta di quantità e di tanti palloni recuperati, Coccioli, vero e proprio motorino del centrocampo mesagnese, riuscendo a coprire tutte le zone del campo, e i due under Zanzariello, e Del Prete Marco. Il primo tempo non regala grosse emozioni. E’ molto tattico e ben controllato da entrambe le squadre. La prima azione degna di nota la si registra verso il 22′ quando Cantoro conclude di testa un’azione impostata dal trio Papa-Colucci-Collocola. Al 35′ è di nuovo Cantoro a rendersi pericoloso per la squadra di casa, sempre su colpo di testa, ma il portiere Muscato è bravo a respingerlo, con il palone che finiva sul palo e poi terminava sul fondo. Il Mesagne si porta pericolosamente in avanti sul finire del primo tempo con una bella conclusione del giovane Del Prete Marco, che impegna l’estremo difensore rossoblù. Il secondo tempo inizia con una grande occasione per il Mesagne di portarsi in vantaggio. Al 12′ il difensore Angelè, tira sul portiere a distanza ravvicinata. Ma appena un minuto dopo, il numero dieci Mummolo, stoppa un cross dalla destra, e trovandosi in aerea di rigore da posizione decentrata, fa partire un sinistro di rasoterra, che va ad insaccarsi nell’angolino basso alla sinistra di Maraglino. L’Hellas cerca di reagire, ma le sue conclusioni son ben neutralizzate dalla difesa gialloblù. Al 25′ è il numero nove Beltrame a rendersi pericoloso nell’area del Mesagne, ma il bravo Muscato blocca con sicurezza qualsiasi tentativo dell’attacco tarantino. Il Mesagne ha anche l’occasione per raddoppiare e chiudere la partita. Pascual sfrutta un errore della difesa rossoblù, e in contropiede si presenta in area di rigore, ma stremato conclude debolmente in porta, ben contrastato da Collocola, che si era portato su di lui in fase di recupero. L’ultimo tentativo per la squadra di casa, per arrivare al pareggio, sta tutta in una punizione dell’esperto attaccante De Tommaso, subentrato nella ripresa, perché non al meglio delle proprie condizioni fisiche, ma il suo tiro finisce di poco al lato del palo più lontano del portiere, dopo che il pallone aveva attraversato pericolosamente tutta l’area di rigore. Nemmeno i quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro, giocati in un clima infuocato sia in campo che sugli spalti, fanno cambiare l’esito di un risultato, che per il Mesagne significa prima vittoria fuori casa, mentre l’Hellas subisce la seconda sconfitta casalinga. A fine gara mister Ribezzi commenta così: “Questa vittoria ci rende felici, abbiamo fatto grandi prestazioni in casa, e buone fuori casa, però siamo sempre ritornati dalle trasferte con una sconfitta. Oggi è stata invece la partita che cercavamo, non belli da vedere, ma molto efficaci e cinici. Siamo stati bravi nel primo tempo a non subire il gol, a stare molto attenti, nonostante l’Hellas sia stata molto brava a metterci in difficoltà. Loro ci pressavano molto alti, e noi abbiamo avuto difficoltà nel ripartire, non facendoci mai giocare. Nel secondo tempo, il gol di Mummolo, ha cambiato volto alla partita, noi siamo stati bravi a giocare sfruttando le ripartenze consentendo di esprimerci al meglio e poter sfruttare le nostre caratteristiche sia difensive e sia in fase offensiva”. Capitan Camassa esperto difensore rossoblù, commenta così la partita: “Per noi è una sconfitta che pesa, soprattutto perché arrivata in casa. Per come è andata la gara, l’Hellas avrebbe meritato la vittoria più del Mesagne. Il Mesagne però è stato più cinico. In questa fase gli episodi non sono a nostro favore, toccherà a noi nel tramutarli da sfavorevoli a favorevoli”. Jordi Pascual commenta così la sua gara: “Siamo venuti qua per i tre punti, e per fortuna torniamo a casa con una vittoria. Per me è stata una partita particolare, ma ogni domenica cerco di dare il meglio per la squadra e cercare di ottenere i tre punti che per noi risulteranno importantissimi per la salvezza. Ci mancavano un paio di giocatori a centrocampo, ma il mister è stato molto bravo a disegnare la squadra, consentendo di scendere in campo con gli stimoli giusti ed ottenere questa vittoria sofferta”.
I TABELLINI DELLA GARA:
HELLAS TARANTO: Maraglino, Papa, Carlucci(De Tommaso), D’Arcante, Camassa, Visconti, Colucci, Collocola(Mazza), Beltrame, Manzella, Cantoro(Ferraro). A disposizione di mister De Falco: Valentino, Leggieri, Sanarica, Zaccaria, De Tommaso, Ferraro, Mazza.
MESAGNE: Muscato, Del Prete Matteo, Serio, Allegrini, Angelè, Boualam, Del Prete Marco(Membola), Coccioli, Pascual(Camisa), Mummolo(Morelli), Zanzariello. Adisposizione di mister Ribezzi: De Carlo, Camisa, Perlangeli, Morelli, Sbano, Di Cesaria, Membola.
ARBITRO: Totaro di Lecce
Primo Assistente: Cleopazzo di Lecce
Secondo Assistente: Tramis di Lecce
RETI: 13′ st Mummolo(M)
AMMONIZIONI: D’Arcante, Camassa, Visconti (Hellas);
Del Prete Matteo, Boualam, Zanzariello (Mesagne).
Questi i risultati della 8^ di campionato:
Altamura – Locorotondo 1-1
Barletta – Grottaglie 1-0
Bitonto – Molfetta 0-0
Castellaneta – Leverano 2-1
H.Taranto – Mesagne 0-1
Mola – Gravina 0-4
Trani – Casarano 1-2
UC Bisceglie –Novoli 1-0
Vieste – Otranto 4-2
LA CLASSIFICA:
Gravina 19, Casarano 18, Uc Bisceglie, Mola 14, Vieste, Molfetta 13, Mesagne, Locorotondo, Barletta 12, Bitonto, Altamura, Trani 11, Novoli, Castellaneta 9, Otranto 8, H.Taranto 7, Leverano 6, Grottaglie 4.
IL PROSSIMO TURNO:
Grottaglie – Castellaneta
Casarano – Barletta
Gravina – Trani
Leverano – UC Bisceglie
Mesagne Mola
Molfetta – Vieste
Novoli – Bitonto
Otranto Altamura
Locorotondo – H.Taranto

administrator

Related Articles