Mesagne calcio, sconfitto a Brindisi e fuori dalla coppa.

(di Mauro Pasimeni)- Finisce con la vittoria del Brindisi per 1-0 con un gol su calcio di rigore di Procida, inesistente. Con questa vittoria i bianco azzurri si qualificano agli ottavi di finale.

Mister Marangio per questa partita ha a disposizione quasi tutti i giocatori tranne Denisi, Martella, e De Benedictis. Parte dalla panchina Mummolo, debutta a centrocampo Lotito ex della partita.

Nel Brindisi assenti Caravaglio e Scarcella.

Prima azione pericolosa all’8′ per il Brindisi, con un diagonale di Procida, respinto con i pugni in angolo da Lamarina.

Al 20′ si rende pericoloso il Mesagne con un colpo di testa di Motti a seguito di una punizione battuta da Lotito, che termina di poco alto.

Sempre Lotito al 26′ calcia una punizione che Termite devia in angolo, dal successivo corner il pallone attraversa pericolosamente l’area di rigore senza che nessuno la spinga in porta.

Tre minuti dopo, grandissima parata di Termite, che arriva a togliere un pallone dall’incrociocalciata su una punizione calciata in maniera perfetta sempre da Lotito, vero e proprio specialista dei calci da fermo.

Al 39′ cross velenoso di Procida stava per sorprendere Lamarina che devia in angolo.

Dagli sviluppi del calcio d’angolo l’arbitro concede un calcio di rigore per il Brindisi per un fallo di mani che vede solo lui, perché il pallone è stato toccato dagli stessi giocatori brindisini, sul dischetto si presenta Procida che realizza.

Il primo tempo termina con i bianco azzurri in vantaggio di un gol a zero sul Mesagne.

Ad inizio ripresa il Brindisi si rende pericoloso con Piumetto su cross di Procida, ma il suo impatto con il pallone è impreciso, facendo terminare il pallone fuori.

Doppio cambio al 10′ per mister Marangio; fuori Minelli e Motti, dentro Crupi e Mummolo.

Al 26′ galoppata di Stabile, ma viene fermato prima di calciare il porta.

Al 31′ il Mesagne reclama il calcio di rigore per un fallo di mani in area di rigore apparso netto.

La partita sale di tono e il Mesagne sfiora il pareggio con un colpo di testa in tuffo di Angelè.

Al novantesimo punizione di Mummolo, respinta con i pugni dal portiere di casa.

La gara termina con la vittoria del Brindisi per 1-0, che si qualifica agli ottavi di finale.

Alla fine il Mesagne esce penalizzato dalla direzione dell’arbitro che non gli ha concesso almeno due calci di rigore evidentissimi.

Domenica terzo turno di campionato, si giocherà in trasferta ad Ostuni.

IL TABELLINO:

Brindisi-Mesagne 1-0
Brindisi:Termite,Vantaggiato,Margarito,Danese,Iaia,Tamborrino,Tagliente,Zanzariello,Calabrese,Procida,Piumetto. Panchina:Serravalle,Schena,Mastrogiacomo,Boscaini,Savino,De Michele,Francioso. All Ribezzi 

CAMBI BRINDISI:

1)ESCE:Procida ENTRA:De Michele 27′ st

2)ESCE:Piumetto ENTRA:Savino 37′ st

3)ESCE:Calabrese ENTRA:Francioso 45’st

Mesagne:Lamarina,Stabile,M Nacci,Del Prete,Angelè,Camisa,Motti,Allegrini,Minelli,Lotito,Cantoro. Panchina:Polito,Masi,Greco,Coppola,D Nacci,Mummolo,Crupi. All Marangio 

CAMBI MESAGNE:

1)ESCE:Minelli ENTRA:Crupi 10’st

2)ESCE:Motti ENTRA:Mummolo 10’st

3)ESCE:Cantoro ENTRA:D Nacci 34’st
RETI:Procida (B) 42’pt rig,

AMMONIZIONI:Tagliente, Procida, Danese, De Michele, Iaia, Vantaggiato (B);

Stabile, Lotito, Allegrini (M).

ESPULSIONI:

ARBITRO:Allegretta di Molfetta 

Primo Assistente:Cioccia di Molfetta 

Secondo Assistente:Nasca di Bari

editor

Related Articles