Home Cultura Martedì 28 giugno presentazione “Il libro nero della Repubblica Italiana”

Martedì 28 giugno presentazione “Il libro nero della Repubblica Italiana”

Alle ORE 19 nell’Atrio del Castello Normanno Svevo - Mesagne - l’Associazione AMICI DELLA DI VITTORIO,  con il patrocinio della Città di Mesagne

da Cosimo Saracino
0 commento 42 visite

La guerra clandestina e la strategia della tensione dalla fine del fascismo all’omicidio di Aldo Moro  (Edizioni chiarelettere)

✳️ Saluti:

Giovanni Galeone – Presidente Amici della Divittorio 

Tony Matarrelli – Sindaco di Mesagne

ne parlano 

 GIOVANNI FASANELLA

Co-autore del libro. Giornalista d’inchiesta tra i più famosi ed apprezzati in Italia per le sue inchieste sulle trame eversive e sul ruolo dei servizi segreti anglo-americani in Italia.

 GIOVANNI PELLEGRINO

Senatore del PCI – PDS dal 1987 al 2001, già Presidente  della commissione parlamentare d’inchiesta sul terrorismo in Italia e sulle cause della mancata individuazione dei responsabili delle stragi 

Autore, insieme a Giovanni Fasanella di due libri: Segreto di Stato. Verità e riconciliazione sugli anni di piombo (Sperling & Kupfer, 2008) e Il morbo giustizialista (Marsilio 2010)

🗣 IL LIBRO NERO DELLLA REPUBBLICA ITALIANA è frutto di anni di ricerche basate su documenti ufficiali rinvenuti negli archivi anglosassoni e nazionali. 

I libri di FASANELLA spiegano perché la Repubblica italiana è stata segnata da terrorismo, tentativi di golpe, servizi segreti deviati, stragi e un’infinità di eventi tragici mai veramente chiariti. Una vera e propria guerra clandestina combattuta dai nostri stessi alleati inglesi, americani e francesi. Così, per più di trent’anni, il doppio Stato ha insanguinato l’Italia.

Quanto riportato nel libro è il risultato di un’indagine condotta in alcuni fra gli archivi più prestigiosi del mondo (a cominciare da quello britannico di Kew Gardens) sui contesti interni e internazionali che fecero da sfondo agli anni di piombo. 

Ecco il “grande gioco” sullo scacchiere italiano, in cui guerra fredda tra nemici e guerra segreta tra amici e alleati per il controllo del Mediterraneo (e del petrolio) si sono intersecate fino a sovrapporsi, contribuendo a creare nella seconda metà del Novecento il terreno fertile per violenza e terrorismo. 

Quattro libri (“Intrigo internazionale, “Il golpe inglese”, “Il puzzle Moro”, “Le menti del doppio Stato”) pubblicati nell’arco di un decennio, tra il 2010 e il 2020, vengono ora riproposti in un unico volume, rispettandone la sequenza cronologica, per far emergere il filo rosso che lega le inchieste di Rosario Priore, il magistrato che si è occupato degli episodi più gravi di terrorismo politico, alle ricerche di Mario José Cereghino e Giovanni Fasanella, i quali più di altri continuano a scavare sui nessi tra le radici endogene della violenza e la complessità dei contesti internazionali, basandosi rigorosamente su fonti di prima mano. Nessi a lungo negati o sminuiti, ma che ora cominciano finalmente a essere riconosciuti anche nella discussione pubblica.

banner distante

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND