Lite nel centro storico: aggressore e familiari rischiano la denuncia

«Un saluto poco educato nella forma» pare sia essere stata la causa che ha scatenato la violenta lite di sabato sera in un locale del centro storico di Mesagne: è stato necessario l’intervento degli agenti di Polizia del locale commissariato per sedare l’alterco.

E’ accaduto intorno alle 21.30 di sabato 7 settembre, mentre il centro storico era pieno di gente che affollava le strade e il pub in cui due uomini, uno di 26, l’altro di 34 anni entrambe del posto, e pare già noti alle forze dell’ordine, per futili motivi hanno generato momenti di tensione e paura tra gli avventori del locale e i passanti.

Uno dei due ha sferrato un pugno all’altro, colpito di striscio, che ha reagito con altrettanta violenza provocandogli, però, un trauma nasale per cui l’aggressore è dovuto ricorrere alle cure mediche del pronto soccorso di Mesagne.

Nello stesso locale era presente un poliziotto libero dal servizio che, dopo aver riconosciuto i due soggetti, ha chiamato i rinforzi della Volante ed è intervenuto per cercare di placare la lite.

Il comportamento dei familiari dei due pregiudicati che li accompagnavano nel locale, rimasti impassibili e inerti mentre aggressore e vittima si aggredivano violentemente, e che, hanno reagito solo all’arrivo delle forze dell’ordine, non è piaciuto agli investigatori che in queste ore stanno valutando se denunciarli per favoreggiamento.

Il rapido intervento degli agenti di Polizia ha permesso, quindi, il ripristino della tranquillità, e, dopo aver accertato che l’aggressore fosse in stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di alcol, è stato condotto in commissariato. Fabiana Agnello

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *