I Carabinieri della Stazione di Latiano a conclusione degli accertamenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato GUARINI Alessandro 48enne del luogo, per possesso di documento di identificazione valido per l’espatrio falso. L’uomo è stato fermato nel  tardo pomeriggio nel corso di un servizio predisposto dalla Stazione per la prevenzione e il contrasto ai reati predatori, nel mentre si aggirava a piedi per le vie centrali di Latiano con il capo coperto da un cappuccio di colore nero. Sottoposto a perquisizione personale, gli è stata subito rinvenuta nel taschino del giubbotto una carta d’identità intestata ad un uomo residente in Siracusa con la fotografia del latianese. Gli accertamenti effettuati dai militari sul documento hanno stabilito che l’intestatario con le generalità indicate nella carta d’identità esiste realmente, ed è un cittadino residente a Siracusa che è in possesso di un proprio documento d’identità, la foto apposta invece è quella dell’arrestato. Pertanto non si tratta di un documento oggetto di furto o smarrimento, ma è a tutti gli effetti un documento falso creato ad hoc. Uno fra gli utilizzi illeciti più comuni e verosimili grazie alla carta d’identità falsa, che è stata sottoposta a sequestro, è sicuramente quello di  effettuare attività truffaldine come l’acquisto di beni in attività commerciali attivando i relativi  finanziamenti. L’arrestato dopo l’espletamento delle formalità di rito è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari come disposto dall’Autorità Giudiziaria.