I Carabinieri della Stazione di Latiano al termine degli accertamenti, nell’ambito di una verifica effettuata all’interno di un circolo privato di quel comune, hanno riscontrato la mancata esposizione della “tabella dei giochi proibiti”, nonché l’utilizzo di apparecchi da gioco nonostante la sospensione imposta dal sindaco di Latiano con specifica ordinanza del giugno 2014. Pertanto è stato deferito in stato di libertà il responsabile del circolo privato, per inosservanza di un provvedimento emesso dall’Autorità. Nello stesso contesto sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di 16.365 euro per “apertura di attività di somministrazione e bevande senza le prescritte autorizzazioni “, per “omessa frequentazione da parte del titolare/presidente di corsi di formazione sui rischi del gioco patologico”, e “per aver consentito l’uso, all’interno del circolo di 4 congegni video-lottery senza il prescritto titolo autorizzativo”.

rosanna
rosanna
sintonia