A Latiano i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto su ordinanza di custodia cautelare in carcere, un 25enne originario della provincia di Lecce. Il provvedimento cautelare è stato emesso dal GIP del Tribunale di Lecce per i reati di maltrattamenti contro i familiari conviventi, nonché per tentata e consumata estorsione sempre nei riguardi dei congiunti. L’uomo per un notevole lasso temporale in maniera periodica e continuativa trovandosi in stato di alterazione psicofisica dovuto all’abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti ha maltrattato i genitori, determinando in loro sofferenze fisiche e psichiche tali da compromettergli la loro qualità di vita. In alcune circostanze li ha percossi e minacciati di morte per costringerli a soddisfare le sue richieste estorsive di denaro. In altre ha costretto il padre a consegnargli somme di denaro sotto la minaccia di incendiargli la casa e l’autovettura brandendo anche un’ascia affilata e un martello, attrezzi con i quali ha danneggiato tutti i mobili della sua camera da letto e le suppellettili. Dopo le formalità di rito l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari con il divieto di comunicare con persone diverse da quelle che con lui coabitano.