La Mens Sana Mesagne vince il derby con l’Aurora Brindisi

menssanaLa Mens Sana Ciaurri Mesagne si aggiudica il derby battendo l’Aurora Brindisi. Dopo la batosta della scorsa settimana con il Corato, i mensanini hanno dovuto affrontare una settimana difficilissima alle prese con una serie di infortuni.

Fermi Passante, D’Amicis, Ruggiero, Spagnolo e Murra, coach Capodieci ha dovuto fare gli straordinari per mettere in campo una squadra degna di questo nome. Stringono i denti tutti gli infortunati, tranne Passante ancora con i punti di sutura rimediati la scorsa partita. In campo per il Mesagne Murra, Ruggiero, Spagnolo, Gualano e Falcone, mentre l’Aurora schiera Rollo, Assentato, Sirena, Pulli e Colucci. Fin dalle prime battute si capisce subito che non sarà una partita piacevole per il sempre più numeroso pubblico presente nel palazzetto mesagnese. Troppi errori da entrambe le parti e realizzazioni con il contagocce. Punteggio in equilibrio con scarti mai superiori ai tre punti in favore dei padroni di casa, gli ospiti iniziano le rotazioni che porteranno tutti gli accreditati in campo. Murra viene sostituito da Cavallo, Gualano, subito alle prese con i falli personali, lascia il campo a Giorgio e il Mesagne tenta la prima fuga, subito recuperata da Assentato e Sirena. Il primo parziale si chiude con la Mens Sana in vantaggio 18-13. Nel secondo quarto la partita non cambia, due punti Rollo e una tripla di Valentini sono gli unici sussulti dal campo per l’Aurora che va a canestro con una serie di tiri liberi. A complicare ancora i piani di coach Capodieci è l’infortunio di Cavallo che rimedia una gomitata e passerà buona parte dell’incontro negli spogliatoi, soccorso dai sanitari. A due minuti dal termine del secondo parziale il Brindisi mette in naso avanti (26-27), ma Murra prima con un gioco da tre punti e poi con un’altra realizzazione riporta il Mesagne in vantaggio. Coach Capodieci decide di difendere a zona ed i brindisini commettono una serie di errori e si bloccano in attacco. Spagnolo e D’Amicis mostrano ancora gli infortuni, ma stringono i denti e al riposo lungo il tabellone segna 31-27. Una tripla di Sirena apre il terzo periodo, poi ancora tanti errori, un tiro libero di Ruggiero è l’unico punto per i mensanini prima di un altro piccolo brack. Spagnolo e una tripla di Falcone provocano l’allungo per i padroni di casa (38-32), ma ci pensa Assentato con un gioco da tre punti ad accorciare le distanze. Gualano continua a litigare con il canestro commettendo anche errori ingenui, mentre il Brindisi si riporta in vantaggio con Pulli e chiude il terzo periodo sul 41-42. Nell’ultimo periodo è il giovane Rosato che suona la carica, prima realizza un tiro da tre punti per il nuovo vantaggio mensanino e poi intercetta un pallone che adagia nel canestro. Intanto Falcone mette a referto un’altra tripla facendo saltare la zona brindisina, ma gli ospiti non mollano e con Rollo e Pulli si rifanno sotto. Cavallo torna in campo direttamente dallo spogliatoio e fa rifiatare Murra, realizzando due preziosi tiri liberi. Assentato, prima di abbandonare il campo per il quinto fallo personale, porta la sua squadra sul 55-55 a meno di un minuto dal termine. Coach Capodieci rimanda in campo D’Amicis che stringe i denti prima di diventare determinate per il risultato finale. Rollo riporta in vantaggio l’Aurora, ma subito Ruggiero stabilisce la parità. Cavallo rispedisce in vantaggio il Mesagne, mentre Gualano e Ruggiero abbandonano il campo per raggiunto limite di falli a meno di un minuto dalla fine. Ormai si gioca punto a punto dove gli errori la fanno da padrona. D’Amicis cattura rimbalzi importanti, prima di realizzare tre tiri liberi che valgono oro (62-59). Sirena prova a portare la sua squadra ai supplementari, ma il tentativo si spegne sul ferro. La Mens Sana Ciaurri Mesagne salva i risultato portando a casa i due punti importanti in chiave classifica. La lunga lista di infortuni non ha permesso ai padroni di casa di esprimere il vero potenziale della squadra che ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per avere la meglio su una Aurora determinata a espugnare il palazzetto di Mesagne. Il prossimo turno ancora un derby tutto brindisino per la Mens Sana Ciaurri Mesagne che renderà visita all’Assi Brindisi, sabato alle ore 18:00 nel Palamelfi.

administrator

Related Articles