La maggioranza approva il bilancio di previsione

La maggioranza approva all’unanimità il Bilancio di previsione mentre l’opposizione esce dall’aula. Si è svolto in modalità remoto il consiglio comunale di fine anno con all’ordine del giorno l’importante discussione sullo strumento amministrativo che guiderà la città nel prossimo anno. Come oramai accade da quando è sindaco Matarrelli, anche questa volta il bilancio di previsione è stato approvato entro la conclusione dell’anno solare. Una scelta politica che, a detta della maggioranza, è utile per evitare di lavorare in regime di dodicesimi da gennaio in poi. Invariate le aliquote e la tassazione locale, così da non rimettere le mani nelle tasche dei cittadini.

L’opposizione, prima di iniziare la discussione sul bilancio, ha avanzato al presidente del consiglio, Omar Ture, una mozione con la richiesta di rimandare ad altra data l’approvazione del documento contabile “per avere più tempo per studiare i documenti”, hanno scritto Saracino, Indolfi e Rogoli. Mozione scartata dalla maggioranza che ha evidenziato come i documenti sullo strumento amministrativo erano stati consegnati ai consiglieri diversi giorni addietro. La mancata approvazione della mozione ha indignato i consiglieri del Partito Democratico a cui si sono accordati Molfetta, Dimastrodonato e Ferraro. Insieme, quindi, hanno deciso di uscire virtualmente dall’aula lasciando solo la maggioranza che ha approvato all’unanimità il documento contabile per il 2022.


 Tra le caratteristiche principali di questo bilancio di previsone, evidenziate dal consigliere delegato dott. Giuseppe Colucci, c’è la riduzione o meglio “l’azzeramento dell’anticipazione di cassa”, ha sottolineato il sindaco durante la replica. Se nella gestione della passata amministrazione guidata dal dott. Pompeo Molfetta questa anticipazione di tesoreria aveva raggiunto un dato pari ad oltre 5milioni di euro, oggi è stato annunciato come il Comune ha registrato un’esposizione con le banche pari a circa 900mila euro. Una sforbiciata sostanziale che produce minori interessi passivi e mette al sicuro i conti dell’Ente. Questo obiettivo, hanno spiegato dalla maggioranza, è stato possibile grazie al lavoro di recupero di somme dalla Regione Puglia per spese non rendicontate, dalla scelta di creare un Consorzio tra comuni per la gestione dei Servizi Sociali e altre voci che hanno beneficiato ai conti del comune. Adesso i conti dell’Ente non dovrebbero più essere un problema, rimane la grossa voce del recupero di fondi dall’evasione e dall’elusione delle tasse comunali. Ma anche su questo aspetto l’amministrazione comunale sta lavorando e nei prossimi giorni si attendono delle novità. 

banner distante
banner unibed

administrator

Related Articles