La FP CGIL non è contraria alle assunzione al comune ma dopo un confronto con i sindacati

LA FP CGIL NON  E’ CONTRARIA  ALLE  ASSUNZIONI  PRESSO IL COMUNE DI MESAGNE MA CHIEDE ASSUNZIONI MIRATE A SEGUITO DI UN PREVENTIVO CONFRONTO CON LE PARTI SOCIALI.

 

La nota del Sindaco pubblicata ieri sulla stampa, pur riportando   diverse inesattezze in merito ai vari passaggi del sistema di partecipazione sindacale,  evidenzia che il confronto  sul piano previsionale delle assunzioni del Comune di Mesagne non c’è stato.

E’ il caso  di evidenziare che l’Amministrazione comunale di Mesagne, dopo aver annunciato una  “rivoluzione della macchina amministrativa”, a distanza di due anni ripropone. di fatto, l’esistente: per un funzionario che va in pensione (  circostanza  già conosciuta da almeno  due anni)  bandisce un concorso.

Ma non si era sempre  detto che presso il Comune di Mesagne  vi erano più dirigenti del Comune di Milano e pertanto bisognava razionalizzare?

La proposta avanzata nel 2016 dalla FP CGIL sulla riorganizzazione della macchina amministrativa,  che  per noi era e resta “ IL PROBLEMA”, prevedeva una organizzazione semplice e snella salvaguardando i diritti di tutte le professionalità presenti  con un  Segretario Generale  che sovraintendeva alle 4 aree di coordinamento degli 11 Ambiti Funzionali previsti ( quelle anche dette sotto aree), l’Area della Polizia Locale come per Legge  alle dirette dipendenze del Sindaco, l’Ufficio Legale, a cui si aggiunge la recente figura dell’Alta professionalità incaricata della responsabilità della protezione dei  dati .

Proposta non ritenuta meritevole  di  considerazione da parte dell’A.C.

Tuttavia, alla luce delle novità  introdotte dal  nuovo CCNL, si ritiene che  quella proposta  possa ancora  costituire una buona  base di partenza per  avviare un serio confronto sul tema.

Va, altresì, evidenziato che presso il Comune di Mesagne vi sono  dipendenti aventi la stessa categoria giuridica di Chi è andato in pensione,   che non vengono  presi in considerazione  nonostante le mortificazioni professionali subite, né si coglie nell’A.C.  la volontà di avviare un confronto con le rappresentanze sindacali su una riorganizzazione che motivi le tante professionalità presenti.

La nostra proposta di riorganizzazione snella, semplice, meno costosa e soprattutto  diretta a gratificare i funzionari interni e a cascata  gli altri dipendenti  rappresenterebbe un avanzamento in direzione dell’esigenza di  maggiore efficienza dei servizi alla cittadinanza.

Di fatto l’A.C. ha pensato all’ assunzione di un altro dirigente.

 Per la FP CGIL servono, invece,  Vigili,  assistenti Amministrativi, Geometri  e autisti di scuolabus da reperire sia attraverso la valorizzazione del personale interno sia  tramite concorsi.

QUESTI SICURAMENTE NECESSARI.

 

 

Per i Delegati RSU FP CGIL                                                                   La Segreteria Territoriale

Antonio Capodieci                                                                                                Patrizia Stella

Related Articles