(Amedeo Greco) – La 27° giornata di campionato inizia sabato pomeriggio con l’anticipo tra Brindisi ed Altamura, partita importantissimai per la zona alta della classifica ;una sconfitta brindisina infatti vedrebbe il Casarano ad un punto dalla vittoria. Il Mesagne sarà di turno in terra foggiana domenica pomeriggio contro l’ Alto Tavoliere (San Severo), in cerca prima di una rivincita personale dopo quello accaduto all’andata con la sconfitta inflitta dal giudice sportivo per 0-3 a causa del blackout, poi dei punti tranquillità per evitare i playout. In questi due mesi il Mesagne a partire dal patron Todisco passando da mister Ribezzi ed arrivando all’ultimo dello staff ha realmente fatto un piccolo capolavoro/miracolo ribaltando la classifica. Sebbene i ragazzi di mister Ribezzi segnano poco soprattutto costruendo tantissimo, vedi la partita contro il Corato, l’arrivo del portiere Maraglino e una difesa più attenta ha migliorato tantissimo la statistica dei gol subiti facendo arrivare il Mesagne dagli ultimi posti al nono. Al ritorno da San Severo un ruolo importante lo avrà il fattore campo e il sostegno dei mesagnesi poiché ci saranno due partite consecutive in casa con Terlizzi e Altamura, dove si deciderà il campionato. Il match di domenica sarà diretto dal signor Dario Acquafredda di Molfetta coadiuvato dai signori Salvemini di Molfetta e Miccoli di Bari. Calcio d’inizio Domenica 17 Marzo ore 15:00.

(Giornata n. 27 – 12a rit.):
Vigor Trani-Barletta,
Molfetta Calcio-Casarano, Brindisi-T. Altamura,
AT San Severo-Mesagne,
Atl. Vieste-Molfetta Sportiva, Corato-Otranto,
AS Avetrana-Terlizzi, Gallipoli-UC Bisceglie.