Il M5S incontra il comandante dei Vigili Urbani di Mesagne

Comunicato Stampa: Nella mattinata di ieri abbiamo incontrato il comandante dott. Teodoro Nigro presso i locali uffici dei Vigili Urbani. L’incontro è stato improntato alla massima cordialità e disponibilità ad ascoltare le problematiche che da tempo rileviamo sulla viabilità a Mesagne, nonché all’estrema franchezza nel definire i ruoli e le prerogative di un comandante nel risolvere i problemi; ruoli che esulano dalle scelte politiche che sono in capo principalmente al sindaco ed alla sua giunta.
Dopo una generale disamina delle varie problematiche abbiamo infatti messo da parte i problemi che attengono prettamente al campo politico per affrontare quei problemi che attengono più specificamente al controllo da parte del corpo dei Vigili Urbani.

Primo fra tutti l’inutile attraversamento della nostra cittadina da parte del traffico proveniente dai comuni a sud di Mesagne, quali Torre, San Pancrazio, Erchie, per raggiungere la zona commerciale. La nostra proposta di rendere evidente con una appropriata segnaletica la possibilità di arrivare a quella zona usando la circonvallazione è stata accolta pienamente e quanto prima saranno poste in opera le indicazioni sulla rotatoria di ingresso da Torre, per rendere manifesta questa possibilità.

Per quanto riguarda il centro storico, fermo restando che la sua totale o parziale chiusura attiene all’ambito decisionale politico, abbiamo messo in evidenza alcune incongruenze nell’attuale sistema di circolazione: ad oggi, essendo la via Eugenio Santacesaria chiusa, i veicoli in ingresso da Porta Grande sono costretti, per uscire dal centro antico e ritrovarsi su piazza Vittorio Emanuele II°, a fare un giro lunghissimo, (si confrontino i percorsi nell’immagine), cosa questa che aumenta il traffico e l’inquinamento urbano. Abbiamo proposto al comandante che sia riaperta alla circolazione proprio questa via, rimuovendo il dissuasore fisso e magari installandone uno mobile che sia attivato nelle fasce orarie di chiusura del centro.
Abbiamo inoltre rilevato l’assenza di uno stallo per il carico e scarico in piazza 4 Novembre, cosa questa che provoca soste selvagge da parte di chi deve scaricare la merce nella piazza. Oltre allo stallo, si è richiesto che venga stabilito un orario mattutino, possibilmente entro le ore nove, per l’ingresso dei fornitori nel centro. Proposte accolte dal comandante.

Viale Indipendenza e gli invasivi mercatini ortofrutticoli: l’occupazione eccessiva della sede stradale che rende caotico il traffico in quei punti è stata già sanzionata dai vigili urbani, quindi ci si aspetta da parte dei venditori un comportamento più ligio alle regole di occupazione del suolo.

Via Epifanio Ferdinando: stabilito che è impossibile restringere ulteriormente la sede stradale con l’uso di paline in acciaio per tracciare una sorta di marciapiede, il comandante ci ha informato dell’imminente arrivo di numerosi rallentatori da installare nel rettilineo, nonché la creazione di una Zona 30, con limite di velocità a 30 kmh. Se questo non dovesse bastare si penserà a predisporre delle fototrappole per i contravventori.

Infine abbiamo lamentato il fatto che nelle frange periferiche dell’abitato, in presenza di lotti inedificati, si debba rilevare un generale stato di abbandono e degrado, cosa questa che rende le strade periferiche ricettacolo di sporcizia, e che invoglia molti incivili ad abbandonarvi i propri rifiuti; questi fattori messi insieme provocano la formazione di nidi di topi ed altri animali. Su questo aspetto il comandante interverrà con una apposita ordinanza presso i proprietari di quei lotti, che li obblighi alla corretta manutenzione e pulizia dei luoghi.

Ringraziamo il comandante per la sua disponibilità e per aver dimostrato di conoscere a fondo, ad un mese appena dal suo insediamento, le strade e le zone più problematiche della nostra città, riconoscendogli il continuo lavoro di presidio del territorio urbano.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *