Il diritto di essere bambini

Il secondo circolo didattico, nell’ambito del progetto “io cittadino. La parola ai bambini e alle bambine sui loro diritti”, che ha visto la collaborazione di tutte le scuole ed il comune di Mesagne, e culminata con la manifestazione di consegna del Giardino dei diritti dello scorso 21 Dicembre, presenta IL DIRITTO DI ESSERE BAMBINI: mostra di disegni e riflessioni dei bambini delle scuole dell’infanzia “Adersen”, “Cavaliere”, “Mirò”, “Montessori” e delle scuole primarie “Giovanni XXIII” e “Falcone”.

La mostra è ospitata nei poli sanitari “Apulia Diagnostic” e “Centro Diagnostico Omega”, che hanno mostrato sensibilità al tema del Diritto alla Salute e si sono rivelati preziosi partner del progetto.

Ciascun disegno presente, ciascun cartoncino contenente una parola, una frase, un messaggio è espressione del bambino o della bambina che lo ha eseguito. Tutti quanti fanno riferimento ai diritti che i bambini hanno o dovrebbero avere: da quelli sanciti dalla Convenzione internazionale sui Diritti dell’Infanzia ai diritti che non compaiono su nessun decalogo, diritti impalpabili, ma che devono far riflettere.

Il diritto di essere ascoltati, di essere coccolati, di sbagliare per imparare, di giocare e di annoiarsi, di vivere in situazioni tranquille, di essere rispettati nei propri tempi testimoniano idee, presenza, volontà di comunicazione: un modo per attivare un dialogo col mondo degli adulti.

Sintesi dei loro pensieri è l’acrostico creato con la parola diritti: Dateci, Importanza, Rispetto, Incanto, Tempo, Tenerezza, Ideali.

banner unibed
banner distante
administrator

Related Articles