Home Politica Il Consigliere Dimastrodonato chiede al Comune dei documenti sull’Arneo

Il Consigliere Dimastrodonato chiede al Comune dei documenti sull’Arneo

da Cosimo Saracino
0 commento 112 visite

Riceviamo e pubblichiamo: Premesso che generalmente le richieste di documenti le invio al Sindaco, al Presidente del Consiglio, al Segretario Generale ed anche ai capi settori per le proprie competenze, la richiesta in oggetto è stata inviata a mezzo pec e protocollata al n. 36745 il 29.11.2021.

In altre epoche e altri presidenti del Consiglio, ed in particolare l’avv. Orsini, nell’ arco temporale delle 48 ore metteva a disposizione la documentazione richiesta.

Oggi purtroppo a distanza di quasi dieci mesi, nonostante solleciti verbali sia al Segretario Comunale che al Presidente del Consiglio, che nel suo ruolo dovrebbe tutelare e garantire le minoranze Consiliari, nulla ho ricevuto, salvo in data 07.02.2022 una nota a mezzo mail a firma del Segretario Comunale, con la quale sollecitava i Responsabili dei Servizi interessati a notiziare in merito alla documentazione richiesta.

È da rilevare come il Responsabile dei Servizi Finanziari, comunicava l’assenza agli atti dell’Ufficio di documentazione in merito alla richiesta effettuata.

La richiesta documenti a suo tempo inoltrata, prevedeva il rilascio di copia della documentazione inerente gli avvisi di pagamento, le notifiche, le ingiunzioni, eventuali ricorsi alla Commissione Tributaria, eventuali rigetti, eventuali appelli, ricevute di avvenuto pagamento, relative alle Cartelle di pagamento emesse nei confronti del Comune di Mesagne da parte del Consorzio di Bonifica dell’Arneo relative agli anni di imposizione 2014 – 2015 – 2016 – 2017,

L’esigenza di avere contezza di tale documentazione, è fondata sulla necessità di poter conoscere la situazione nel territorio del Comune di Mesagne in considerazione sia della instaurata class action che, sia come presidente del Comitato contro Arneo costituitosi nel giudizio.

Ad oggi insieme a me, i cittadini che il Comitato rappresenta sono ancora in attesa di conoscere la situazione del proprio territorio.

Metto a disposizione quanto di mia conoscenza circa il primo avviso:

– pagamento n. 1256789 emesso da parte del Consorzio in data 01.06.2015, contro Comune di Mesagne per l’importo dei ruoli per contributo di bonifica dovuti per l’anno 2014 – Tributo 630 – pari ad € 6.533,00;

– relativa successiva notifica a mezzo pec del 01.06.2016 di ingiunzione idi pagamento n. 00000138321 del 20.05.2016 da parte della società di riscossione SO.G.E.T , nei confronti del Comune di Mesagne per la somma di € 7.069,72;

– ricorso alla Commissione Tributaria di Lecce, tra l’altro credo con esito negativo.

Allora che pensare, che la Democrazia è un lusso per questa città, se ancora l’altro ieri mi si risponde che stiamo vedendo.

Sembra strano, se sono stati effettuati pagamenti, che nell’ambito degli uffici finanziari non ci siano riscontri.

Sindaco ebbene che sia lei a dare queste risposte, e considerato che non ci vogliono gli scienziati per scrivere all’Ente Impositore Arneo e chiedere se il Comune di Mesagne dopo il 2015 ha ricevuto altri avvisi o atti impositivi relativi agli anni 2015 – 2016 – 2017 e anche del 2018 considerato la richiesta e avvenuta pubblicazione da parte del Comune dell’avviso generale proposto dal Consorzio in data 09.02.2022.

Le faccio presente che ho già inviato a mezzo pec richiesta per l’anno impositivo relativo al 2018.

Spero che con questo comunicato qualcosa si muove.

Mesagne li 10.09.2022

Carmine dimastrodonato

consigliere comunale

spazio

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND