Il Chidro e i percorsi naturalistici intorno Manduria

In queste propaggini di estate che il mese di ottobre ci sta regalando abbiamo pensato di esplorare le bellezze naturalistiche del territorio Mandurino e del suo splendido mare.
Tante le mete naturalistiche: masserie, spiagge, addirittura un fiume e poi quelle archeologiche. Possibilità di un bel bagno sulle spiagge sabbiose.
Si parte da Manduria piazzale della stazione si prosegue per Uggiano Montefusco dove visitiamo la chiesa rurale di Santa Maria di Bagnulo si scende per la ciclovia dell’acquedotto costeggiando masseria “li Surii”, poi masseria e bosco della Maviglia. Si prosegue per le sorgenti del torrente borraco e da lì verso San Pietro in Bevagna, con visita alla sorgente del fiume Chidro (cd. vasche).
Soggiorno sulla spiaggia prospicente la foce del chidro con possibilità di bagno (se la giornata permette), rientro da contrada Scalella con visita al torrino dell’AQP e al monte dei diavoli (117 metri s.l.m. quarto per altezza delle Murge Tarantine). Possibilità di visita con vista panoramica mozzafiato direttamente sul cocuzzolo.
Rientro con passaggio all’Area archeologica de “li Castelli” (insediamento messapico) e rientro a Manduria.

Partenza ore 9:30 piazza stazione Manduria
Ritorno 0re 16:30 a Manduria
Chilometri circa 50
Possibilità di noleggio bici direttamente in stazione con la società Astrolabio, 12 euro compresa consegna e ritiro bici
telefonare Pasquale Piergianni ‭392 8699180
Info e capogita: Piergiorgio Mossi 380 5165099

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *