IL C.T. “Dino De Guido” vince e vola in finale nella serie C di tennis


Il Circolo Tennis “Dino De Guido” di Mesagne, per il terzo anno consecutivo, sarà protagonista della finale del campionato a squadre di Serie C maschile di tennis. I tennisti mesagnesi hanno avuto la meglio, in semifinale, dei “cugini” del C.T. Latiano per 4 a 2.
L’incontro, disputato sui campi del C.T. Brindisi davanti al numeroso pubblico presente, è stato emozionante fino all’ultimo punto.
Il sorteggio metteva di fronte subito Davide Spina (Mesagne, 2.6) e Andrea Massari (Latiano, 2.5), Simone Pacciolla (Mesagne, 2.8) e Alessio Rosato (Latiano, 2.7). Il secondo incontro, dopo un esile equilibrio iniziale, non aveva storia, con il latianese Rosato che riusciva a portare a casa il proprio match col punteggio di 6-2 6-2. L’incontro tra Spina e Massari, invece, si risolveva al tie break. Nel momento decisivo, era Spina ad avere la meglio aggiudicandosi una partita bellissima col punteggio di 6-3 2-6 10/7.
A seguire, Emanuele Ribezzi (Latiano, 2.8) riusciva a far suo il proprio singolare contro Antonio Caramia (Mesagne, 3.1) con il punteggio di 6-1 6-3. Il bulgaro Vasko Mladenov (Mesagne, 2.5), invece, si sbarazzava del pari classifica Matteo Bagordo (Latiano, 2.5) per 6-2 6-4 con qualche brivido nel secondo parziale, quando si è trovato sotto 2-4 0/30, ma alla fine ha fatto valere la propria forza ed esperienza.
Il primo doppio, quello che dava il punto del 3 a 2 ai colori gialloblù, veniva vinto con autorevolezza dalla coppia Mladenov-Spina che sconfiggeva col punteggio di 6-2 6-3 il team latianese formato da Rosato e Ribezzi.
Il punto del trionfo mesagnese lo portava a termine la coppia formata da Pacciolla e Pisoni che si imponeva su quella formata da Bagordo e Massari in 3 partite. Dopo due sets finiti uno per parte con l’identico punteggio di 6-4, la sfida si decideva al tie break decisivo a 10 punti. Dopo un iniziale equilibrio, la coppia mesagnese riusciva nell’intento di prendere un break di due punti che riusciva a mantenere sino al passante di dritto di Massari che usciva di pochi centimetri alla sinistra del campo e dava inizio alla meritata festa gialloblù: 6-4 4-6 10/8 il punteggio finale in favore del Mesagne.
Grandissima la soddisfazione manifestata dai capitani, Armando Caforio e Peppe Canuto, dalla dirigenza del circolo mesagnese presieduto da Nicola De Guido, dagli sponsors che hanno creduto in questo meraviglioso progetto e dai soci tutti che hanno sostenuto sul campo o a distanza, le gesta dei tennisti del “Dino De Guido” che, si spera, si possano ripetere anche nell’atto conclusivo della manifestazione.
La squadra gialloblù sarà impegnata sui propri campi, domenica 4 ottobre p.v., con inizio alle ore 9, nella finale che assegnerà il titolo regionale di serie C contro la fortissima compagine del CT “Outline” Lecce, prima testa di serie del tabellone. La vincente di questa sfida sarà promossa direttamente in serie B2 mentre, la squadra che uscirà sconfitta, avrà l’opportunità di affrontare in gara di andata e ritorno (11/10 e 18/10) la prima classificata della Basilicata, il TC Potenza, per il secondo posto utile all’accesso al campionato di recente formazione.

administrator

Related Articles