GOVERNO ACCOGLIE ODG ARESTA (M5S) PER SLITTAMENTO TERMINI VERSAMENTO CONTRIBUTI PREVIDENZIALI VOLONTARI

Il governo ha accolto oggi a Montecitorio un ordine del giorno presentato dal parlamentare del M5S Giovanni Luca Aresta con il quale lo si impegna “a valutare l’opportunità di adottare iniziative normative volte a prorogare di dodici mesi il termine trimestrale di cui all’art.8 comma 1 del decreto legislativo 30 aprile 1997, n.184, al fine di garantire la continuità della contribuzione volontaria da parte dei soggetti interessati.”“Sarebbe opportuno – scrive nel suo odg l’on.Aresta- prevedere strumenti di maggiore elasticità per il contribuente volontario, idonei ad evitare che il mancato rispetto del termine, in un periodo di così grave crisi di liquidità, possa incidere negativamente sulla integrità e continuità dei versamenti.”


“L’accoglimento del mio ordine del giorno avvenuto nella fase conclusiva della sessione della Legge di Bilancio – afferma il parlamentare – è una buona notizia per tutti quei lavoratori dipendenti ed autonomi, impegnati nella ricostruzione e ricongiunzione di diversi periodi e profili assicurativi e che non hanno ancora maturato i requisiti per la pensione di vecchia o d’invalidità. Si tratta di una platea molto vasta che rischia, in assenza di una dilazione dei termini della contribuzione volontaria, di perdere quanto da loro faticosamente versato in una vita di lavoro. Una situazione molto diffusa specialmente, ma non solo, tra i lavoratori dell’agricoltura.”

banner distante

“Si tratta adesso – precisa Aresta – di vigilare sulla reale attuazione dei contenuti di questo ordine del giorno che potrebbe diventare norma di legge nei prossimi provvedimenti per fronteggiare la crisi economica causata dalla pandemia.”“Ringrazio le organizzazioni dei lavoratori del mio territorio – conclude il parlamentare – per la segnalazione di questa importante problematica e per la collaborazione data alla stesura dell’ordine del giorno stesso. Una collaborazione proficua segno di una reciproca disponibilità all’ascolto e all’azione unitaria.”

administrator

Related Articles