34537184_687999971531280_8171590853085626368_n

L’Istituto Epifanio Ferdinando cerca da sempre di formare i suoi alunni in maniera completa, nel pieno rispetto delle loro differenze sociali, culturali e psicologiche. Per questo abbiamo ritenuto importante promuovere percorsi di recupero di alunni svantaggiati, anche grazie alle opportunità offerte dai progetti PON. Infatti, tra i progetti nei quali la scuola è coinvolta, i più interessanti all’attivo sono quelli dell’ambito “Progetti di inclusione sociale e lotta al disagio nonché per garantire l’apertura delle scuole oltre l’orario scolastico soprattutto nella aree a rischio e in quelle periferiche”. Asse I – Istruzione – Fondo Sociale Europeo (FSE).  Obiettivo specifico 10.1. – Riduzione del fallimento formativo precoce e della dispersione scolastica e formativa. Azione 10.1.1 – Interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da particolari fragilità., con il Progetto “Benessere nella natura e nello sport” in collaborazione con il Consorzio di Torre Guaceto.

Il progetto in questione, partito nel mese di aprile e ancora in pieno svolgimento, ha previsto la partecipazione di alunni provenienti da tutti e tre gli indirizzi dell’Istituto: Liceo ed ITE con sede a Mesagne e ITT di San Pancrazio. I destinatari sono appunto ragazzi svantaggiati dall’ambiente di provenienza e a rischio dispersione scolastica. A questo proposito, gli obiettivi del PON sono proprio quelli della lotta alla dispersione, dell’inclusione e la sperimentazione di nuove e più stimolanti modalità didattiche, adatte ai profili degli alunni coinvolti.

I  primi due moduli del progetto si sono svolti interamente presso il Parco della Riserva Naturale di Torre Guaceto, grazie anche alla collaborazione dei membri del Consorzio del Parco, partner dell’Istituto nel PON. Essi hanno avuto come argomento l’archeologia e la biodiversità e si sono articolati in 30 ore ciascuno di lezioni teoriche e pratiche. La seconda fase ha visto protagonisti i docenti dell’Istituto che si sono occupati di formare le ”piccole” guide turistiche del parco sia in italiano che in latino, alternando anche per questi due moduli lezioni in aula a lezioni pratiche presso il parco. Questa seconda fase culminerà in due giornate molto importanti, che prevedono la socializzazione dell’esperienza attraverso un esperimento di didattica “peer to peer”: i corsisti dell’”Epifanio Ferdinando” illustreranno quanto hanno appreso ai loro piccoli 2studenti” delle scuole medie facendo loro da guide turistiche in due mattinate interamente dedicate a questo evento: il 4 giugno illustreranno il percorso a 80 ragazzi della scuola media di San Pancrazio e il 7 giugno ad altrettanti alunni delle medie di Mesagne. I ragazzi, frequentanti la seconda media, saranno accompagnati dai loro docenti e potranno usufruire di un servizio pullman gratuito, che li preleverà alle ore 8 dai loro comuni e li riaccompagnerà alle 13. Ad entrambe le giornate parteciperanno gli esperti e i tutor del progetto, i ragazzi che faranno da guida e i rappresentanti istituzionali dei due Comuni coinvolti, che si sono detti entusiasti dell’iniziativa. Questa giornata è stata pensata proprio per rendere i ragazzi protagonisti ed aiutarli a sentirsi non più giudicati dalla scuola, ma protagonisti attivi al suo interno, in un’ottica di valorizzazione delle potenzialità che ognuno possiede, e che attendono solo di essere coltivate ed eduacate.

Intanto, il progetto continua con due entusiasmanti moduli sportivi, nei quali l’Istituto e il consorzio sono affiancati da associazioni sportive: corsi di mountain bike e kajak. Sicuramente questa esperienza resterà impressa nelle menti e nel cuore di tutti coloro che hanno partecipato, adulti e ragazzi, e sarà un’occasione di guardare alla scuola con occhi diversi, come un’agenzia formativa a misura di ragazzo e attenta ai bisogni di tutti.