Don Alessandro lascia la parrocchia di San Pio e arriva Don Luciano

Dopo circa otto anni, don Alessandro D’Agostino lascia la parrocchia di san Pio da Pietrelcina per un nuovo incarico a Brindisi. Al suo posto a Mesagne arriva il giovane Don Luciano Chetta, attualmente collaboratore nella parrocchia SS. Annunziata di Leverano. Don Luciano è nato nel 1974 ed è stato ordinato sacerdote nel 2000. Don Alessandro è stato chiamato a guidare la parrocchia del Paradiso di Brindisi insieme a don Sergio Vergari.

Ecco tutte le nomine:

L’Arcivescovo mons. Domenico CALIANDRO, avendo considerato l’espansione edilizia della città di Ostuni ai due lati della ss16 per Carovigno, per provvedere al bene spirituale dei fedeli che vi abitano ha deciso di istituire una nuova parrocchia sotto il titolo di “Santa Famiglia” e ne ha affidato la cura pastorale al sac. Maurizio CALIANDRO.

Per ragioni di età, don Enzo SOZZI conclude il suo lungo e fedele servizio nella parrocchia rurale di S.Maria V. del Monte Carmelo in Ostuni; a lui subentra come amministratore parrocchiale il sac. Franco MALDARELLA. Don Enzo resta come collaboratore parrocchiale nella comunità di S.Luigiin Ostuni.

Il sac. Giuseppe NIGRO per ragioni di salute ha rinunziato all’ufficio di parroco di S.Rita in S.Vito dei Normanni; la suddetta parrocchia viene affidata a don Giuseppe GRASSI. Don Giuseppe NIGRO diviene Direttore diocesano dell’Apostolato della Preghiera e collaboratore della parrocchia di S.MicheleSalentino.

Il sac. Cosimo ZECCA viene nominato parroco di S.MariaAssunta in Guagnano; a lui subentra, come parroco di S.Nicola in Brindisi il sac. Alessandro D’AGOSTINO, mentre la parrocchia di S.Pio da Pietrelcina in Mesagne viene affidata al sac. Luciano CHETTA.

Il sac. Giovanni PRETE è nominato parroco della “Regina degli Apostoli” in Brindisi, con l’incarico di avviare la costruzione della nuova chiesa. Il sac. Marco CANDELORO, già amministratore parrocchiale della SS.Annunziata in Ostuni, ne diviene parroco; così pure il sac. Luca D’AGNANO,già amministratore parrocchiale della parrocchia di Cellino S.Marco, ne diviene parroco. Il sac. Tony MAMELI, è nominato amministratore parrocchiale della parrocchia di S.Pietro in Carovigno.

Tenendo conto delle Linee guida per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili recentementeapprovate dalla Conferenza Episcopale Italiana, don Giuseppe PENDINELLI è stato nominato referente diocesano per la tutela dei minori. Don Aldo SCALERA, invece, è stato nominato incaricato diocesano per le comunicazioni sociali.

Infine mons. Giuseppe LAGHEZZA – conservando l’incarico di Direttore dell’Ufficio Missionario –diviene collaboratore parrocchiale della chiesa madre di S.Vito dei Normanni; don Nino LANZILOTTO – conservando l’incarico di cappellano del carcere – diventa collaboratore parrocchiale della parrocchia S.Lorenzo da Brindisi in Brindisi; don Sergio VERGARI è inviato come collaboratore parrocchiale alla comunità di S.Nicola in Brindisi; don Valerio MARCUCCI, rientrato da Roma, divienecollaboratore parrocchiale della chiesa madre di Carovigno, vice delegato per la Pastorale della Salute e incaricato per il CVS nella Diocesi; don Salvatore CENTONZE cappellano del Focolare in Brindisi; don Cosimo ROLLI, cappellano delle Suore Antoniane e Francescane in Leverano; don Luca DE FEO, collaboratore della parrocchia Madonna del Pozzo in Ostuni.

Related Articles