Home Primo Piano Domenica Mesagne-H.Taranto, sfida da brividi.

Domenica Mesagne-H.Taranto, sfida da brividi.

da Redazione
Pubblicato Ultimo aggiornamento: 0 commento 44 visite

(di Mauro Pasimeni)- Brucia ancora in casa Mesagne, la sconfitta rimediata per 1 a 0, contro il Barletta, sul neutro di Canosa.

Pur giocando contro una grande squadra, gli uomini di mister Ribezzi, hanno saputo affrontare la partita a viso aperto, cercando di essere sempre propositivi, senza mai stare chiusi in difesa, ma impostando diverse azioni, che hanno seriamente messo in difficoltà il Barletta.

L’occasione più grossa per pareggiare, il Mesagne l’ha avuta a 5 minuti dalla fine, con un calcio di rigore fallito dal suo bomber Pascual.

Ma il calcio è anche questo. Nella precedente trasferta di Grottaglie, l’argentino allo scadere realizzò su rigore il gol del pareggio, domenica scorsa si è ripresentato nuovamente a calciare il rigore, ma questa volta, il portiere biancorosso Dicandia, ha spento ogni speranza, neutralizzando il rigore di Pascual.

Queste le parole di mister Ribezzi al termine della gara: “C’è grande rammarico per come è andata la partita. Se non fosse stato per quel rigore sbagliato sul finale, avremmo quasi certamente preso un punto, su un campo difficile come quello del Barletta. Sicuramente meritavamo di raggiungere il pareggio, noi abbiamo fatto una grande partita, infatti nel secondo tempo il nostro portiere non ha compiuto interventi decisivi, purtroppo non avendo preso il punto, la bella prestazione serve a poco.”

Il mister ha parole di elogio per Mummolo, che ricordiamo è il capocannoniere della squadra con 8 reti insieme a Pascual: “Ormai è una certezza di questo campionato, ha enormi qualità, anche oggi ha fatto impazzire la difesa del Barletta, merita sicuramente di giocare in piazze più importanti e prestigiose.”

Sulla salvezza e sul proseguo del campionato: “Il nostro obbiettivo è salvarci anche all’ultimo minuto di un eventuale playout. Quello che sta facendo il presidente Todisco è veramente una impresa, se si considera che fa tutto con le proprie forze.”

Domenica al “Guarini” arriva l’Hellas Taranto, formazione che si trova a 24 punti, tre in meno del Mesagne, ed occupa il terz’ultimo posto. All’andata i gialloblù si imposero per uno a zero, con gol di Mummolo, e rappresentò per il Mesagne, la prima vittoria esterna di questo campionato.

Mister Ribezzi non potrà contare per questa partita, ancora su Carteni e Di Cesaria. Entrambi i giocatori sono sulla via del recupero, e probabilmente ritorneranno ad essere a disposizione dalla prossima giornata. Per il resto sono tutti a disposizione, migliorano anche le condizioni di Denisi, assente a Barletta e Boualam, costretto a rimanere in panchina, perché non al meglio. Tre sono gli ex di questa partita, ovvero Pascual, Boualam e Danieli Vaz.

L’undici rossoblù arriva dalla vittoria casalinga per 2 a 0 (doppietta di Zaccaria, al suo terzo gol in due gare) contro il Molfetta. Per mister De Falco questa vittoria ha portato ad un cambio di mentalità nei suoi giocatori, e si augura che possa rappresentare una svolta nella corsa alla salvezza, che resta abbastanza difficile da raggiungere direttamente.

E’ una squadra quella tarantina, con diversi giocatori di qualità ed esperienza; ricordiamo capitan Camassa, Manzella, Sanna, De Tommaso, Beltrame, Zaccaria, Gjonai.

Anche se occupano il terz’ultimo posto, l’Hellas è stata finalista di Coppa Puglia, perdendo la finale contro il Gravina per 2 a 0. Se ritrovano convinzione, unito ad uno spirito di sacrificio, sicuramente l’undici di mister De Falco, riuscirà a risollevarsi in classifica.

Ad oggi i numeri non sono confortanti. Ha collezionato in tutto 6 vittorie, 6 pareggi, e 12 sconfitte. Fuori casa non ha mai vinto, pareggiando solo 3 volte, e perdendone 9, realizzando solo 4 gol e subendone 22, risultando essere il peggior attacco se si considerano le partite esterne di tutte le squadre. Ultimo punto preso fuori casa, è datato 20 dicembre, alla 17^ di andata, quando a Mola, finì per 0 a 0.

Mancherà per squalifica Visconti, fermato per una giornata.

Le prossime saranno gare decisive per l’Hellas, dovendo affrontare Mesagne e Casarano in trasferta, Locorotondo e Gravina in casa.

Arbitrerà la gara il signor Peres di Barletta, ha già arbitrato una volta il Mesagne in casa, e una volta l’Hellas fuori casa. Suoi assistenti sono il signor Dilucia di Foggia, e il signor Bari di Bari, entrambi hanno incontrato il Mesagne una sola volta, invece è la prima volta che incrociano la squadra tarantina.

 

Questo è il programma della 8^ di ritorno(14/02 ore 15):

Gravina-Mola

Otranto-Vieste

Grottaglie-Barletta

Molfetta-Bitonto

Leverano-Castellaneta

Mesagne-H.Taranto

Locorotondo-Altamura

Novoli-UC Bisceglie

Casarano-Trani

 

La Classifica:

Gravina 52

Casarano 47

Altamura 45

Barletta 44

Vieste 42

Trani 38

Novoli 33

Mola 33

Molfetta 31

UC Bisceglie 31

Otranto 30

Locorotondo 29

Leverano 29

Bitonto 28

Mesagne 27

H.Taranto 24

Castellaneta 19

Grottaglie 13

 

Prossimo Turno 9^ di ritorno (21/02 ore 15):

Castellaneta-Grottaglie

Barletta-Casarano

Trani-Gravina

UC Bisceglie-Leverano

Mola-Mesagne

Vieste-Molfetta

Bitonto-Novoli

Altamura-Otranto

H.Taranto-Locorotondo

spazio

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND