Home Sport Domenica Atl.Mola-Mesagne Calcio

Domenica Atl.Mola-Mesagne Calcio

da Redazione
0 commento 51 visite

IMG_9553(di Mauro Pasimeni)- Trasferta impegnativa quella di domenica per il Mesagne calcio al “Caduti di Superga”, di Mola di Bari contro l’Atletico Mola.

Il Mesagne arriva dalla vittoria importante per 2-0, contro l’Hellas Taranto. Vittoria che ha ridato morale e serenità all’intero ambiente, consentendo ai gialloblù, di salire a quota 30 in classifica insieme all’Otranto, e lasciarsi alle sue spalle ben cinque squadre, ovvero, il Bitonto(29), il Locorotondo(29), l’H.Taranto(24), il Castellaneta(19), il Grottaglie(13).

La partita vinta contro l’Hellas, è stata una di quelle partite dove i giocatori mesagnesi, hanno dato tutto, regalando al pubblico presente una bella emozione, ripagando i ragazzi con un lungo applauso finale, che i tifosi hanno dedicato alla squadra e al mister.

Leggendo il risultato potrebbe sembrare che il Mesagne abbia avuto vita facile, eppure non è stato così. Passato in vantaggio, sul finire del primo tempo con un calcio di rigore trasformato da Greco, al suo settimo gol in campionato, nel secondo tempo i gialloblù rimangono addirittura in nove uomini, per l’espulsione di Camisa (doppia ammonizione), e di Boualam (rosso diretto).Ma nel momento di maggiore sofferenza, un’azione impostata da Morleo, che prende palla a centrocampo, e a gran velocità, si invola verso l’area di rigore, serve Marti, ritocca il pallone al suo compagno, ed è lo stesso Morleo a chiudere l’azione depositando la palla in rete, evitando così ai suoi compagni, ed ai tifosi mesagnesi, ulteriore sofferenza.

Queste le parole di mister Ribezzi, rilasciate a fine partita: “La cosa più importante di oggi è stata la vittoria, che ci consente di rimetterci in corsa verso la salvezza. E’ stata una partita di altri tempi, siamo rimasti in nove, e a mantenere il vantaggio, riuscendo poi a finire la partita facendo un altro gol.

I ragazzi stanno superando se stessi, ed i tifosi, pur con le nostre difficoltà, hanno apprezzato la squadra.

Noi abbiamo iniziato male il secondo tempo, difendendoci sin dall’inizio, consentendo all’Hellas di avanzare sempre più verso la nostra area. Le due espulsioni hanno accentuato questa pressione e se non fosse arrivato il secondo gol, per noi sarebbe stato molto dura.

In questo campionato non ci sono partite scontate, dobbiamo lottare e sperare sino alla fine.

A Barletta, solo per una casualità non abbiamo preso punti fuori casa, adesso spero che a Mola riusciremo a prenderli. I miei ragazzi sono diventati più maturi, ed hanno capito quanto sia importate riuscire ogni domenica a fare punti”.

Domenica mister Ribezzi dovrà di nuovo reinventarsi una difesa, e non è la prima volta, perché mancheranno per squalifica Boualam, Camisa e Serio(era diffidato)fermati per una giornata.

Come avvenne contro il Castellaneta, nel ruolo di difensore centrale, insieme a capitan Angelè, potrebbe essere adattato Morleo, che tanto bene fece in quella partita. Ma tutto ancora è da decidere, sicuramente questi saranno dubbi, che mister Ribezzi si porterà dietro.

Per questa partita ci sarà il rientro del centrocampista Carteni. Questa rappresenta una buona notizia, perché Carteni prima dell’infortunio tanto bene aveva fatto, consentendo al Mesagne ordine ed impostazione di gioco.

Il Mesagne non vince fuori casa dalla 16^ di andata, quando espugnò Locorotondo, l’ultimo pareggio risale alla 5^ di ritorno a Grottaglie, mentre l’ultima sconfitta è datata 7 febbraio, sul campo del Barletta, precisamente si trattava della 7^ di ritorno.

All’andata finì con la vittoria del Mola per 3 a 1. Nel Mesagne andò a segno Pascual, ma quella del Mola era completamente un’altra squadra. Dopo il calcio mercato molti giocatori sono andati via, ne sono arrivati altri, ma il livello si è un po’ abbassato. Nel girone di andata, i baresi viaggiavano nelle zone alte della classifica, adesso l’obiettivo è raggiungere una salvezza tranquilla. Attualmente occupano l’ottavo posto, a quota 33, distanti dal Mesagne di soli tre punti.

Arrivano dalla pesante sconfitta subita a Gravina per 5-1.

In casa hanno vinto sei volte, pareggiato 3, perso 3. Nel totale hanno ottenuto 8 vittorie, 9 pareggi, e 8 sconfitte, realizzando 28 gol (17 in casa e 11 fuori) e subendone 34 (15 in casa e 19 fuori).

Arbitrerà la gara il signor Totaro di Lecce, suoi assistenti il signor Marolla di Barletta e il signor Pavone di Barletta.

Queste le gare della 9^ di ritorno (21/02, ore 15):

Castellaneta-Grottaglie

Barletta-Casarano

Trani-Gravina

UC Bisceglie-Leverano

Atl.Mola-Mesagne

Bitonto-Novoli

Altamura-Otranto

H.Taranto-Locorotondo

La classifica:

Gravina 55

Casarano 50

Altamura 48

Barletta 47

Vieste 45

Trani 38

Novoli 34

Mola 33

Molfetta 32

Leverano 32

UC Bisceglie 32

Mesagne 30

Otranto 30

Bitonto 29

Locorotondo 29

H.Taranto 24

Castellaneta 19

Grottaglie 13

Prossimo turno 10^ di ritorno (28/02, ore 15):

Grottaglie-Mola

Mesagne-Atl.Vieste

Leverano-Barletta

Locorotondo-Bitonto

Molfetta-Novoli

Casarano-H.Taranto

Gravina-Altamura

Otranto-UC Bisceglie

Castellaneta-Trani

spazio

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND