SERIE D VERDE 2017 2018 mens sana

DINAMO BRINDISI: Longo 1, Dario, Ruggiero 2, Orlandino 9, Masi 9, Mikalauskas 17, Upe 7, Calò 2, Bpve 14, Fusco 4. Allenatore: L. Santini.

MENS SANA MESAGNE: Crovace 13, Risolo P. 11, Ciccarese 4, Piliego C. 21, Perez 2, Risolo A. 6, Piliego A., Abbracciavento, Pesce 4, De Levrano. Allenatore: Angelo Capodieci.

Parziali: 17-17 12-11 16-18 20-15

Arbitri: Matarazzo e Sanzo.

La Dinamo Brindisi si aggiudica il derby di serie D al termine di una partita bella, vibrante e a tratti spettacolare. La gara si gioca nel Palamelfi, causa di infiltrazioni di pioggia nel Palazumbo, il vecchio palazzetto CONI è gremito, con una folta rappresentanza di tifosi ospiti. Il Brindisi chiude la contesa solo nei secondi finali, dopo una partita giocata punto a punto e che ha visto gli ospiti spesso in vantaggio. I padroni di casa presentano il nuovo tesserato Mikalauskas proveniente dalla Lituania, centimetri e tonnellaggio che in queste categorie si fanno sentire, ma deve rinunciare a Ferrienti per infortunio. Anche coach Capodieci deve fare i conti con l’infermeria e lascia a casa Malvindi, Giorgio e Caroli. Coach Santini, ex biancoverde, manda in campo Masi, Bove, Dario e il duo lituano Upe e Mikalauskas, mentre coach Capodieci si affida a Ciccarese, Crovace il duo Risolo e Piliego C. Mikalauskas si presenta subito ai nuovi tifosi mettendo in seria difficoltà la Mens Sana nella zona pitturata, rimbalzi in attacco e facili conclusioni, permettono al lituano di trascinare i compagni. Rispondono puntualmente i mensanini con Crovace e Piliego per chiudere il primo quarto sul 17-17. Nel secondo periodo l’andamento della partita non cambia. Ciccarese e Crovace limitano notevolmente Upe, ma sono Bove e il solito Mikalauskas a reggere le sorti della propria squadra. Coach Capodieci prova soluzioni diverse, manda in campo il giovanissimo Pesce, classe 2002, che sfida apertamente i più quotati avversari. I fratelli Risolo cercano di limitare la forza fisica del gigante lituano, Piliego C., il miglior realizzatore della serata, mette a referto punti pesantissimi, ma si realizza con il contagocce, poi due triple di Crovace chiudono il secondo quarto con il Brindisi in vantaggio 29-28. Al rientro in campo il piano partita dei due allenatori cambia poco o niente. Le difese prevalgono sugli attacchi e alcuni errori, anche grossolani, in fase di tiro mantengono il punteggio basso. Da una parte Bove e Mikalauskas, dall’altra Crovace i due Risolo e Piliego C. muovono il totalizzatore della gara. Al termine del terzo quarto la Mens Sana Mesagne è in vantaggio 45-46. Anche l’ultima frazione di gioco si svolge all’insegna dell’equilibrio, ma il parziale importante lo assestano due under provenienti dalla panchina. Prima Orlandino realizza cinque punti consecutivi con due tiri, poi è Fusco con altre due realizzazioni a provocare un piccolo allungo per i padroni di casa. Crovace con un gioco da tre punti e un canestro di Pesce mantengono inalterate le possibilità di vittoria dei mensanini, ma l’ex Masi, prima con un gioco da tre punti e poi con altri due tiri liberi, mette ad un possesso di vantaggio la propria squadra. Il time out di Capodieci prepara l’ultimo attacco, ma il tiro di Cosimo Piliego si spegne sul ferro e lascia la via libera alla Dinamo Brindisi che porta a casa i due punti e la qualificazione ai play off di promozione. Continuano le buone prestazioni per la Mens Sana Mesagne in vista della poule salvezza che avrà inizio tra due settimane quando, oltre alla disputa di buone gare, sarà necessario portare a casa anche i due punti in palio. La prima fase del campionato di serie D si concluderà Sabato prossimo, nel palazzetto dello sport di Mesagne alle ore 18:30 sarà ospite l’Olympia Rutigliano.