Dimastrodonato interroga il sindaco sulla richiesta di finanziamenti per adeguare le scuole

Il Consigliere Comunale Carmine Dimastrodonato pone al Sindaco la seguente interrogazione:

Premesso

  •  Che L’articolo 1, comma 1079, della legge 27 dicembre 2017, n. 205, ha istituito, nello stato di previsione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Fondo per la progettazione degli enti locali, destinato al cofinanziamento statale di progetti di fattibilità tecnica ed economica, nonché definitivi, per opere destinate alla messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche.
  • Che con DM del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, n. 46 del 18.02.2019, e successivo Decreto Direttoriale n. 6132 del 20.06.2019, sono state disciplinate le relative modalità e i termini di ammissione al cofinanziamento statale di cui trattasi, nonché di erogazione dei relativi finanziamenti.
  • Che Le risorse sono destinate per la redazione di progetti di fattibilità tecnica ed economica, e/o di progetti definitivi, finalizzati all’adeguamento degli edifici o delle strutture pubbliche, con priorità a quelle scolastiche, di esclusiva proprietà dell’Ente, alla vigente normativa sismica, ovvero, in caso di immobili già adeguati sismicamente, anche alla messa in sicurezza edile e/o impiantistica.
  • Che come previsto dai suddetti atti normativi, tutti i comuni potevano presentare domanda di ammissione al cofinanziamento statale di cui trattasi, per un numero massimo di tre progetti, per i quali era ammessa l’assegnazione di risorse, per ogni singolo progetto, pari all’80% del relativo costo, ovvero per l’importo massimo, per ciascun progetto, di € 60.000,00.
  • Che per accedere alle relative provvidenze economiche, i comuni dovevano presentare domanda tramite l’applicativo informatico a tal fine predisposto, a partire dal giorno 1° luglio 2019 e fino alle ore 13:59 del 30 agosto 2019.
  • Che considerata la straordinaria possibilità offerta ai comuni di beneficiare di importanti finanziamenti, destinati non solo alla progettazione per la messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche, specie per quelle scolastiche, ma anche, come spiegato dai provvedimenti ministeriali emanati, ai costi connessi alla redazione dei bandi di gara, alla definizione degli schemi di contratto e alla valutazione della sostenibilità finanziaria dei progetti stessi,
  • Che attesa la valenza e l’importanza degli obiettivi anche per l’Amministrazione Comunale di Mesagne, di reperire cospicui finanziamenti;
  •  Che notizia di questi giorni attesta che il Comune di Mesagne forse non abbia presentato alcuna domanda di ammissione;

 INTERROGA

Il Sindaco per sapere e conoscere:

  • se ha partecipato alla domanda di ammissione;
  •  quali progetti sono stati candidati da parte del nostro Comune;
  •  per quali edifici pubblici e finalità;
  • nonché per quale importi sono stati richiesti i finanziamenti;

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *