Dimastrodonato: “Ho sempre avuto un comportamento trasparente e lineare”


COMUNICATO STAMPA: In relazione alla serata di confronto mi preme precisare alcune questioni che, come al solito vengono strumentalizzate al fine di spostare il vero confronto politico sui problemi reali. In sostanza è come guardare la pagliuzza e non notare la trave. Il mio intervento e le mie parole, ahimè sono sorrette da documenti ufficiali di giunta, commissioni consiliari, determine e quant’altro che dimostrano e corroborano le mie dichiarazioni. Il mio impegno politico per la città di Mesagne e la mia presenza attiva come politico, che va avanti, sempre dalla stessa parte, da circa 10 anni. non ho mai detto che sono andato a votare alle primarie del Pd! Anche in questo caso, strumentalizzare rapporti di amicizia e cordialità con persone conoscenti da diversi anni, volendo ostinatamente far apparire quello che non è. Dovrei, solo perché ci troviamo in opposte posizioni politiche, abbandonare il mio buon senso civico, la buona educazione e smettere di salutare e parlare?
Nulla di quanto si voglia fare credere è mai stato architettato, o complottato, nulla di quanto si scrive risponde a verità.
Ho sempre avuto un comportamento trasparente e lineare, e per la schiettezza, di cui tutti oramai ne hanno apprezzato la spontaneità, che la mia dichiarazione va presa e giudicata.
Sono una persona coerente e non ho mai cambiato bandiera o giacchetta. Quindi alla sig.ra Maria De Guido, che oggi si profonde a scrivere sulla mia persona volendomi far apparire come una canna al vento, dico “bugiarda”! Alla vigilia delle primarie sono stato contattato nel mio studio, da un “emissario” di Matarrelli, vecchio compagno di scuola, Antonio Scoditti, il quale mi offriva, a mia scelta, qualsiasi carica istituzionale all’interno della loro coalizione, pur di rinunciare alle primarie e far parte della loro squadra. Forse pensando che nel grande marasma mi sarei potuto confondere. Questi i fatti realmente accaduti e che oggi si cerca di offuscare spostando il tiro su altre questioni che non trovano alcun fondamento. Invece, vorrei far notare che della squadra di 150 persone che dovrebbero essere il nuovo che avanza, circa la metà facevano parte della coalizione di centro destra, altri del Pd e altri ancora di tutta la vecchia amministrazione da cui oggi si prendono le distanze e si vuole screditare, al fine di non far notare ai cittadini di Mesagne che “nulla é cambiato e nulla cambierà perché nulla c’é di nuovo”.
Tutte queste persone che hanno governato e che erano la maggioranza se avessero avuto tutte queste idee e se avessero avuto a cuore il destino di Mesagne perché non hanno lavorato per il paese anziché distruggere? Il sindaco non dialoga con la maggioranza? E ci sono i messaggi?
Ma il Sindaco con la sua maggioranza non dovrebbe dialogare in consiglio comunale, nella attività amministrativa e non per messaggi?
Ritengo che il Paese e i cittadini meritano molto di più di gente che per tanti anni ha occupato una poltrona senza fare nulla per questa città…forse si: sfiduciare il Sindaco! Al candidato Matarrelli che afferma che, nella sua campagna non ha attaccato gli altri competitor dico: bugiardo!
Nell’articolo pubblicato il 17 maggio “L’agricoltura torni ad essere il volano della nostra economia” ha affermato: “Quelli che hanno seguito il politico di turno che ha fatto promesse che non ha potuto mantenere oggi pagano cinque volte tanto”.
Ma dove è stato Matarrelli in questi ultimi anni? Se il politico non sono io, allora mi chiedo chi sia il politico, considerato che il candidato Matarrelli e tutta la precedente Amministrazione dell’Arneo forse ne hanno sentito parlare perché “io” ho portato la vicenda agli onori della cronaca, collazionando ben 500 ricorsi, di cui 250 in Commissione Tributaria, chiusi con sentenza di annullamento ed ottenendo di conseguenza l’affermazione giuridica del principio che il tributo non è dovuto ed in alcuni casi anche illegittimo.
“La gente non ha pagato affatto”! Ancora grazie al “mio” impegno abbiamo ottenuto che per gli anni 2015/2016 il pagamento delle cartelle è sospeso, mentre per gli anni 2017/2018 il tributo è stato congelato.
Forse il candidato Matarrelli era assente. Vorrei ancora precisare che il “mio” impegno e “la mia dedizione” per i cittadini e la città, ha prodotto altri risultati concreti, con riguardo all’Ici, alle aree frabbricabili e zone B2 avendo a cuore i bisogni dei cittadini mi sono fatto carico delle loro richieste e ho portato la questione in Commissione Tributaria ottenendo degli sgravi delle cartelle con conseguente riduzione dell’imposte da pagare. “Questi sono fatti ed è la storia che può essere documentata””.
Queste questioni sono riportate nel mio programma e continuerò ad occuparmene come ho sempre fatto.

Related Articles