Home Politica Dimastrodonato: deluso sulla gestione della questione Arneo

Dimastrodonato: deluso sulla gestione della questione Arneo

da Redazione
0 commento 27 visite

E’ compito di chi è chiamato al ruolo istituzionale di svolgere le giuste funzioni di controllo, di proporre valutazione e di informare la comunità di quel che avviene, nei vari percorsi amministrativi.
Questo era l’INVITO riportato nella delibera di Consiglio Comunale n. 64/2015 sulle problematiche dell’ARNEO, ossia il SINDACO e Giunta Comunale a mettere in campo ogni strumento al fine di informare la cittadinanza sugli sviluppi della vicenda, tutelando le ragioni dei cittadini su eventuali ingiuste imposizioni, promovendo anche iniziative con altri Comuni della Provincia di Brindisi
                      SINDACO SONO DELUSO
E’ DEPLOREVOLE  
– dopo tutto l’impegno profuso per tutta l’estate scorsa circa le centinaia di Richieste di Annullamento relative all’avviso di pagamento inviate dal Consorzio di Bonifica Arneo ai cittadini mesagnesi e non solo;
– alle rimostranze esternate con manifesto pubblico affisso all’interno del Comune, con il quale si Denunciava che il Tributo del Consorzio di Bonifica ARNEO può essere richiesto solo ad Attività di Bonifica (IRRIGAZIONE – DIFESA IDRAULICA – PRESIDIO IDROGEOLOGICO – MIGIORAMENTO DELLA QUALITA’ AMBIENTALE E PAESAGGISTICA), e che il Pagamento del Tributo sarebbe una vera e propria RAPINA;
– alle richieste inoltrate al Sindaco ed agli altri politici locali regionali e parlamentari affinchè intervenissero presso il Presidente della Regione per la sospensione degli avvisi di pagamento;
– alla richiesta di interrogazione dei consiglieri Dimastrodonato e Guarini;
– alla approvazione dell’Ordine del Giorno con la delibera soprarichiamata, in data 30/Novembre/2015;
– ad eccezione di una missiva con allegata copia della delibera inviata al Presidente della Regione ed al Commissario straordinario dell’Arneo in data 15/Dicembre/2015;
TUTTO E’ RIMASTO NEL DIMENTICATOIO. 
Non fosse stato per la partecipazione ad un convegno sulle problematiche dell’Arneo, di qualche giorno fa, organizzato dal Comune di Latiano, dove tra l’altro il Comune di Mesagne era assente, pensavo che la nostra delibera consiliare fosse sta inviata a tutti i Comuni della provincia, invece è stata riposta in qualche cassetto, e non credo per dimenticanza, ma per volontà politica. E mentre nelle altre città le Amministrazioni locali si mobilitano, addirittura con l’intervento di “Striscia la Notizia”, a Mesagne il nostro Sindaco si è chiuso in un silenzio assordante.
Grazie Sindaco, grazie Consigliere Regionale, grazie Onorevole e grazie anche ai Consiglieri Comunali che nonostante tutto hanno approvato quella delibera di Consiglio Comunale il cui resoconto è interamente riportato nel processo verbale della seduta.
Grazie anche al nostro Presidente della Regione che come apparso in una nota stampa locale del 03/Marzo/2016, sostiene che il tributo si deve pagare e poi si vedrà,
Insomma PAGATE E ZITTI.
Dopo l’invio degli Avvisi di Pagamento notificate dalla SO.G.E.T. S.p.A., agente di riscossione per conto dell’Arneo, si è deciso di preparare con il supporto oltre al tecnico anche legale un Ricorso Amministrativo Congiunto presso la Commissione Tributaria di Lecce, per tutti coloro che intendono richiedere l’annullamento del tributo, in quanto in democrazia, solo la decisione dei Giudici Tributari può stabilire se il tributo richiesto deve essere pagato.
Porto a conoscenza che ad oggi vi sono richieste per la costituzione nel ricorso di oltre 250 persone ed aziende.
Sindaco in un altro comunicato l’avevo invitato alla mobilitazione ma visto che nulla ad oggi è stato fatto, a breve insieme ai partecipanti al ricorso organizzeremo una manifestazione pubblica rivolta a tutti i contribuenti, a tutti coloro che operano nel settore, a tutte le Amministrazioni Comunali facenti parte dello stesso Consorzio ed a tutti i politici di qualsiasi natura e grado che possono dare un mano alla risoluzione del problema .

Carmine Dimastrodonato – Consigliere Comunale 
 

banner distante

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND