DIFESA – ARESTA (M5S) : “ASSUNZIONI ARSENALE DI TARANTO PRIMO PASSO IMPORTANTE. FARE PRESTO ANCHE PER ALTRI TERRITORI”


“La firma da parte dei ministri Brunetta e Guerini del decreto interministeriale per l’assunzione di 315 tecnici per l’Arsenale di Taranto ci incoraggia a chiedere al Governo di fare presto e bene, non solo per Taranto ma per tutti glia Arsenali e basi navali in attuazione delle disposizioni di legge che il Parlamento ha approvato su nostra iniziativa. Proprio la scorsa settimana, in un incontro con i lavoratori e le organizzazioni sindacali presso la stazione Navale di Brindisi (MARISTANAV), alla presenza mia e del Presidente della Commissione Difesa della Camera dei Deputati Gianluca Rizzo, avevamo annunciato l’imminente varo del provvedimento governativo. Si tratta di un primo ed importante passo per non disperdere un prezioso patrimonio professionale e garantire il ricambio generazionale delle maestranze.” Lo afferma, in una dichiarazione, Giovanni Luca Aresta, capogruppo del M5S in Commissione Difesa della Camera dei deputati.
“Per la Puglia, queste prime assunzioni alle quali ne dovranno seguire altre – prosegue Aresta- sono un importante ristoro per un territorio in cui la disoccupazione prodotta dalla crisi economica e da quella pandemica ha superato da tempo il livello di guardia. Le qualifiche professionali richieste nel concorso di reclutamento sono indispensabili per garantire la continuità delle manutenzioni delle navi della nostra Marina Militare. I dipendenti civili della difesa sono una risorsa per il Paese ed è anche per questo, in un provvedimento di cui ho l’onore di essere relatore, che la Commissione Difesa della Camera ha deciso con un testo unificato di rimettere mano ad alcune previsioni di riduzione del personale previste dalla legge 244 del 2012. Stiamo lavorando, anche con un dialogo costruttivo con le organizzazioni dei lavoratori, per assicurare al più presto il rilancio del settore che è centrale nel sistema di Difesa del Paese.”

administrator

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *