Si è svolta Venerdì 8 Giugno la festa di chiusura delle attività per dell’Asd Santa Maria: un bel momento associativo vissuto all’insegna della condivisione e del divertimento, a cui i giovani calciatori di questa associazione sportiva hanno partecipato assieme alle proprie famiglie. Hanno preso parte alla manifestazione anche due rappresentanti di spicco della Delegazione FIGC di Brindisi, vale a dire il Presidente provinciale,  dott. Fernando Distante, e il Responsabile Tecnico dell’Attività di Base, prof. Gianluca Amoruso, che hanno accettato con piacere l’invito rivolto loro dal Presidente Scoditti.

Momento di festa e divertimento, quindi, ma anche di riflessione, perché la fine, si sa, è tempo di bilanci; e parlando di un’associazione sportiva che è anche ente di promozione sociale e che crede fortemente nel valore educativo dello sport, tracciare un bilancio significa non solo fare un resoconto dei risultati prettamente sportivi e agonistici ottenuti sul campo, ma anche e soprattutto fare una valutazione complessiva su quanto le attività svolte nell’arco dell’intera stagione abbiano contribuito alla crescita umana oltre che sportiva dei giovani calciatori che vi hanno preso parte. È certamente questo il messaggio lanciato dal Presidente Scoditti, il quale si è così espresso: “È stata una stagione intensa e per tanti versi difficile, soprattutto per me che sono nuovo in questo ambiente, ma sono certo che non abbiamo fallito quello che è il nostro obiettivo primario, cioè assicurare a tutti questi ragazzi di fare sport in ambiente sano, favorendo la loro crescita non solo sul piano sportivo, ma anche sul piano umano”.

In questo senso il filo rosso che ha attraversato l’intero percorso formativo portato avanti da questa associazione va rintracciato nell’impegno profuso da tutto lo staff tecnico e dirigenziale nella promozione di valori sani, che potessero far nascere nei ragazzi, accanto alla passione per lo sport, anche l’idea del rispetto delle regole e dell’avversario, della competizione sana, della condivisione e della gioia di divertirsi insieme agli altri. Divisi tra le diverse categorie, ma uniti da questo obiettivo comune, tutti gli istruttori ai quali la società ha affidato la guida tecnica dei propri giovani atleti hanno svolto un importante percorso di crescita insieme ai propri ragazzi, perseguendo obiettivi significativi.

Partendo dall’alto, cioè dall’attività agonistica, l’Asd Santa Maria è tornata a disputare, dopo qualche anno di stop, un campionato regionale con la categoria “Giovanissimi”(2003/04), sotto l’esperta guida tecnica di Lorenzo Passalacqua  e Giovanni Marti (quest’ultimo solo per la prima parte della stagione) e del preparatore dei portieri Alessandro Mastrolia, tecnici qualificcati UEFA B che con grande professionalità e tanta tenacia hanno accompagnato la squadra in un campionato insidioso e di alto livello, raggiungendo l’importantissimo obiettivo stagionale della salvezza e quindi della permanenza nel campionato regionale. Conclusa la fase regionale, i ragazzi sono stati impegnati con le attività primaverili nelle categorie “Giovanissimi Provinciali”, guidati dal tecnico Uefa B Bendetto Urgese, e “Allievi Provinciali”, guidati da Lorenzo Passalacqua.

Spostandosi nel settore attività di base la stagione è stata ricchissima di impegni ed iniziative: l’associazione ha partecipato con le diverse categorie ai campionati FIGC, CSI e CSEN nonché a diversi tornei occasionali organizzati a livello provinciale e regionale, consentendo a tutti i ragazzi di confrontarsi con realtà molteplici e di trovare nel confronto un importante momento di crescita.

Partendo questa volta dal basso, la categoria “Piccoli Amici”(2011-2012), guidata dagli istruttori Mauro Cazzato e Piero Turchiarulo (tecnico Uefa B), e la categoria “Primi Calci” (2009/10) guidata da Marcello Colucci, hanno vissuto un anno sportivo intenso, ricco di emozioni e di grandi esperienze, in cui ai momenti di sport si sono alternati quelli di gioco e di festa. Trattandosi di un’età ancora molto giovane l’aspetto ludico ha prevalso sicuramente su quello agonistico, ma questo non ha impedito che questi giovanissimi atleti si distinguessero anche per i loro meriti sul campo: degni di nota i risultati ottenuti nel campionato Csen con la categoria 2009/2010 che è arrivata a disputare la semifinale regionale e il successo ottenuto di recente in un torneo organizzato dall’ “ASD Lupiae Team Salento”, in cui la squadra si è piazzata al primo posto, ricevendo i complimenti da tutte le società presenti.

Un importante percorso di crescita si è registrato anche nelle categorie “Pulcini 2007/2008”, affidata agli istruttori Benedetto Urgese e Giuseppe Petrugno, e “Esordienti 2005/2006”, affidata al solo Urgese, che, nell’arco di una stagione sportiva piena di appuntamenti, hanno ben figurato in tutte le competizioni alle quali hanno preso parte, dimostrando una costanza nell’impegno e nel rendimento degna di calciatori di ben altro livello.

Da menzionare almeno la partecipazione alle fasi finali del campionato Csen nella categoria “Esoridienti Misti” e il primo posto ottenuto nel “Torneo di Natale” e nel torneo “Memorial Alessio Mustich” organizzati dall’ “Asd Uno di noi” di Latiano. Per la crescita del settore portieri è stato sicuramente fondamentale il lavoro certosino svolto dal preparatore Mauro Scoditti, che ha seguito parallelamente tutti gli aspiranti portieri delle diverse categorie.

Risultati molto prestigiosi ed entusiasmanti si sono ottenuti nell’ambito del Csi, dove l’ Asd Santa Maria ha conquistato il titolo regionale nelle categorie Under 12 e Under 14, qualificandosi alle finali nazionali in programma nei prossimi giorni a Cesenatico. Impegnatissima nell’organizzare al meglio questo ultimo impegno stagionale, la società sta già lavorando per il prossimo anno, cercando di gettare le basi per una nuova stagione sportiva che si prospetta ricca di progetti e iniziative.

image1 image2 image3 image4 image5 image6