Crescono i positivi, il sindaco conferma le norme anticontagio

Il sindaco Toni Matarrelli comunica:

Emergenza epidemiologica: oggi a Mesagne si registrano 23 nuovi casi e 8 guariti. Sono 239 le persone attualmente positive.
I numeri restano alti e continuano a destare profonda preoccupazione: per questa ragione l’ordinanza che ho firmato lo scorso 24 aprile sarà prorogata di una settimana, le scuole resteranno chiuse.

È di questo pomeriggio l’aggiornamento col Prefetto, che si è svolto alla presenza del direttore del Dipartimento di Prevenzione della Asl e dei comandanti delle Forze dell’Ordine provinciali: ci siamo confrontati sui 6 cluster epidemici tracciati nella nostra città, che hanno a loro volta determinato focolai secondari. Alcuni comportamenti imprudenti da parte di alcuni (pranzi, incontri allargati) hanno contribuito ad aggravare una situazione già complessa. I cluster sono rintracciabili in 5 scuole – erano 4, si è aggiunto il focolaio dei 3 studenti della Scuola “Materdona”, nonostante le scuole siano chiuse per effetto della citata ordinanza – e in un’industria di trasformazione conserviera di prodotti agroalimentari.

Alla luce di quanto emerso durante l’incontro e dei dati intanto pervenuti, l’ordinanza sindacale che prevede, tra l’altro, la chiusura delle scuole del territorio sarà prorogata di un’altra settimana.

MI RACCOMANDO! Limitate allo stretto necessario spostamenti e contatti personali. In questi casi, adottate tutte le misure di sicurezza per contrastare la diffusione del virus (ricambio frequente dell’aria, lavaggio e igienizzazione delle mani, distanza tra una persona e l’altra, mascherina di protezione correttamente calzata).

Torno a chiedervelo, senza stancarmi di farlo: usate la massima prudenza, siate accorti e rispettosi delle limitazioni vigenti per scongiurare una situazione ancora più grave. Solo così confido che potremo venirne fuori.

Vi riporto alcune comunicazioni apprese dalla Asl sull’ORGANIZZAZIONE DEI VACCINI presso l’hub di Mesagne:

  • sabato 1° maggio, mattina: riceveranno la seconda dose di Pfizer esclusivamente gli over80 già prenotati;
  • sabato 1° maggio, pomeriggio: i medici di base che hanno aderito alla campagna vaccinale contatteranno i soggetti fragili per la somministrazione delle dosi che avranno a disposizione;
  • domenica 2 maggio: riceveranno la seconda dose di Pfizer esclusivamente gli over80 già prenotati;
  • lunedì 3 maggio, pomeriggio: saranno vaccinati gli assistiti (persone con fragilità) dei medici che non hanno aderito alla campagna vaccinale;
  • Tutti coloro che, pur prenotati, non hanno ricevuto il vaccino nel corso di questa settimana a causa della mancanza di dosi disponibili verranno ricontattati in questi giorni dalla Asl e saranno vaccinati a partire da giovedì 6 maggio.

In merito all’organizzazione della campagna di vaccinazione, provvederò prontamente a comunicare ogni altro dettaglio e ulteriore informazione di cui sarò a conoscenza.

administrator

Related Articles