Comitato studentesco: “Contro la Buona Scuola ma da antifascisti”

  

Non appena questi manifesti sono apparsi a Mesagne davanti al Liceo Scientifico, gli aderenti al Comitato studentesco hanno subito diramato un comunicato per dissociarsi dagli estensori del manifesto. “Nonostante il messaggio sia comune anche alle nostre proteste – scrivono nel messaggio Gabriel Zurlo S., rappresentante d’Istituto, Marco Sabato, Presidente Associazione Promozione Sociale CHAOS -, noi ci schieriamo agli antipodi rispetto a questi gruppi”. Ecco il contenuto della nota: “Già da qualche giorno era in corso in Italia l’affissione di manifesti da parte di componenti di “Blocco Studentesco”. Credevamo però che in Mesagne ne fossimo immuni. E invece questa sera anche davanti al nostro Liceo Scientifico è apparso questo manifesto contro la Buona Scuola. Nonostante portiamo avanti anche noi proteste contro l’attuale riforma scolastica, sentiamo fortemente di doverci distaccare da questo gesto. Questo poiché il cosiddetto Blocco Studentesco è un’associazione studentesca a stampo fascista. Da anni la nostra scuola si è resa roccaforte di democrazia, foriera di legalità, portatrice di uguaglianza e non possiamo accettare neanche l’idea che il germe fascista ci si avvicini portando idee come il razzismo, l’autocrazia e la violenza. Noi studenti dell’Epifanio Ferdinando siamo altamente legati ai valori costituzionali e pertanto siamo spontaneamente antifascisti; aborriamo dunque ogni attività legata a gruppi neofascisti, di qualunque tipo esse siano”.
Il Comitato studentesco

Gabriel Zurlo S., rappresentante d’Istituto

Marco Sabato, Presidente Associazione Promozione Sociale CHAOS

Related Articles