Home Primo Piano Problemi di connessione telefonica a Mater Domini, ecco i chiarimenti dell’Associazione Radioamatori Italiani

Problemi di connessione telefonica a Mater Domini, ecco i chiarimenti dell’Associazione Radioamatori Italiani

da Cosimo Saracino
0 commento 275 visite

Gentilissimo Direttore QuiMesagne,

Sono Gilberto Zezza, Presidente pro tempore della Sezione ARI – Associazione Radioamatori Italiani Provinciale di Brindisi, in seguito all’articolo online apparso su QuiMesagne del 17 Gennaio 2022 dal titolo “UFFICIO RECLAMI – Problemi di connessione telefonica nel quartiere Mater Domini” presente al link https://www.quimesagne.it/ufficio-reclami-problemi-di-connessione-telefonica-nel-quartiere-mater-domini/  chiedo la rettifica dello stesso e la pubblicazione della presente in quanto offende pubblicamente la nostra categoria di radioamatori perché secondo quando da voi pubblicato attraverso le affermazioni del  Sig. Leuzzi Gianluca il disturbo è palesemente causato da un radioamatore, insinuando, si legge…..“il dubbio che ci sia un radioamatore nei pressi di Viale Indipendenza che usi un amplificatore di segnale fuori legge”…. Domanda: cosa si intende per amplificatore di segnale FUORI LEGGE?

Per sua conoscenza le faccio presente che i radioamatori, e sono definiti tali tutti coloro che sono in possesso di regolare Autorizzazione rilasciata dal MiSE, il Ministero dello Sviluppo Economico, riconosciuti in ambito locale anche dalle Prefetture, nel nostro caso Brindisi con cui svolgiamo costantemente le Esercitazioni delle Prove di Sintonia che a breve saranno estese anche al suo Comune, è gente che sperimenta e trasmette saltuariamente e su frequenze assegnate dal Ministero totalmente diverse dai servizi di telefonia, nel caso specifico, o destinati alla TV digitale terrestre oppure al libero uso. Purtroppo oggi, grazie ai social, c’è tanta disinformazione e poca distinzione su chi può detenere regolarmente le radio e chi trasmette, magari anche a sua insaputa, con apparecchiature non omologate.

Affermare che il disturbo del quartiere Mater Domini è provocato da un radioamatore è pura follia, è creare allarmismo ingiustificato in una comunità senza avere ad oggi riscontri dagli Enti preposti all’eventuale accertamento ma solo un “reclamo”, senza basi tecniche, seguito da altri commenti sulla vostra pagina social, da parte di un vostro utente.

E’ nostro interesse tutelare una categoria di appassionati che nel mondo sono oltre due milioni che hanno lo scopo di sperimentare l’etere, far conoscere le radiocomunicazioni agli appassioni tanto che Ari Brindisi, presente sul territorio da oltre 50 anni è  presente a diverse manifestazioni pubbliche nonchè allestisce postazioni temporanee con le scuole, oltre a far parte della gestione delle radiocomunicazioni alternative, in caso di emergenza con le massime Autorità del Territorio nel giro di pochi minuti.

La saluto cordialmente, Gilberto Zezza – IK7LMX,  Presidente pro tempore ARI Brindisi

banner distante

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND