Ritorna in città anche questa estate presso Masseria Canali l’esperienza dei Campi di volontariato di Libera. Il Comune di Mesagne ha accolto la richiesta di collaborazione arrivata dalla coop. Terre di Puglia – Libera Terra per «l’accoglienza di tre gruppi di giovani volontari provenienti da tutt’Italia ed altre nazioni impegnati a conoscere il lavoro nei terreni della legalità e vivere esperienze formative sui temi legati alla lotta ad ogni forma di criminalità».

Ieri – lunedì 9 luglio – il primo gruppo di volontari provenienti da tutt’Italia (due ragazzi da fuori Continente) ha conosciuto il Sindaco Pompeo Molfetta. Il Primo cittadino ha dato il benvenuto nella nostra città ed ha raccontato la storia recente di Mesagne in particolare il suo periodo più buio, quello tra gli anni Ottanta e Novanta con l’avvento della criminalità organizzata ma anche del successivo riscatto dalle società civile – Istituzioni, associazioni, mondo ecclesiale, cittadini – per contrastare il fenomeno mafioso in tutte le sue declinazioni.

Oggi la lotta alla mafia è punto d’orgoglio del territorio: la presenza costante di Libera, i beni confiscati, l’Osservatorio per la Legalità rappresentano presenze, conquiste, testimonianze e importanti opportunità formative anche per i giovani del nostro territorio ma non bisogna mai abbassare la guardia.

Saranno in tutto tre i gruppi che si alterneranno e svolgeranno la loro attività formativa a Masseria Canali ed in altri presidi della associazione di don Ciotti sul nostro territorio: da ieri 9 luglio – e fino al 22 luglio – il primo gruppo; dal 23 al 29 luglio il secondo mentre dal 30 luglio al 10 agosto l’ultimo.