Home Primo Piano Beni confiscati, osservatorio della legalità

Beni confiscati, osservatorio della legalità

da Ivano Rolli
0 commento 30 visite

 

image

 

MESAGNE ‘ Venerdì scorso una delegazione del Comune di Mesagne composta dal Sindaco Pompeo Molfetta, dal Presidente del Consiglio comunale Giuseppe Semeraro, dalla dott.ssa Concetta Franco – responsabile del servizio Percorsi di Legalità – e dal segretario Generale dell’Ente Giorgia Vadacca ha partecipato ad un incontro presso la Prefettura di Brindisi alla presenza di S. E. il Prefetto Annunziato Varzè. Assieme a Mesagne erano presenti i sindaci di diversi Comuni della Provincia. Tema dell’incontro: l’utilizzo dei beni confiscati alla mafia sul territorio ed alcune criticità emerse in fase di attuazione dei recenti percorsi.

 

L’incontro è stato occasione per presentare al nuovo Prefetto la storica attenzione della città sui temi ed i percorsi di legalità. È stato evidenziato il buon lavoro svolto negli anni passati a Mesagne sui beni confiscati e la volontà di impegnarsi ad individuare nuove iniziative per gestione di quelli acquisiti di recente. A questo proposito sono stati presentati gli esiti di un incontro avuto dall’Amministrazione Comunale in questi giorni assieme ad alcuni Sindaci del territorio al termine del quale si è convenuto di redigere un protocollo di intesa finalizzato alla gestione comune dei beni confiscati e alla organizzazione di iniziative condivise sulla cultura della legalità.

 

Una bozza del costituendo protocollo d’intesa è stata sottoposta alla visione del Prefetto, il quale ha condiviso ed apprezzato il lavoro svolto ed ha assicurato ai Comuni massima collaborazione nel coordinamento istituzionale e nel sostegno alle iniziative.

 

Il documento ha trovato favore anche dai vertici dell’associazione Libera, realtà alla quale il Protocollo d’intesa fra i comuni affida una collaborazione importante nella «assistenza, supporto giuridico, formazione e sostegno delle attività» proseguendo la virtuosa collaborazione con Libera Terra.

 

Non da ultimo in questi giorni l’Amministrazione comunale è impegnata nelle procedure previste dal Regolamento per il ripristino dell’Osservatorio della legalità, in particolare nella nomina dei componenti di varie Associazioni, Enti e Forze dell’Ordine. È intenzione dell’Amministrazione di proporre la creazione all’interno dell’Osservatorio di un nucleo operativo che possa coordinare le varie iniziative in maniera più snella ed efficace per essere tempestivamente vicini a tutte le voci della città che promuovono la legalità in ogni suo aspetto.

banner distante

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND